La Juve non molla la corsa Champions: allo Stadium battuta 3-2 l'Inter

Juve-Inter, penultima di campionato, è una stata una partita spettacolare: l’assenza del pubblico l’unico rammarico in questo favoloso Derby d’Italia. Tre punti per la Juventus che così raggiunge il Milan al quarto posto in classifica con 75 punti, superando il Napoli a 73. Entrambe devono giocare domenica le loro partite (Milan-Cagliari e Fiorentina-Napoli) ma intanto la Vecchia Signora può sperare.

Risultato sbloccato da CR7 al 24′, che segna sulla respinta del rigore concesso dal VAR (trattenuta Darmian su Chiellini) da lui stesso calciato. Sempre dal dischetto con decisione del VAR (pestone di De Ligt a Lautaro), al 35′ Lukaku spiazza Szczesny, ma nel recupero del primo tempo Cuadrado con un destro deviato da Eriksen beffa Handanovic. In avvio di ripresa, al 55′, Bentancur viene espulso per somma di ammonizioni. Finale di fuoco con autorete di Chiellini all’85’ (in questo momento la Juve era fuori dalla Champions) e un altro rigore per la Juve per fallo su Cuadrado da lui stesso trasformato all’88esimo. Nei minuti di recupero espulso anche Brozovic.

Juventus-Inter risultato esatto finale 3-2

Marcatori gol: 24′ CR7 Cristiano Ronaldo (J), 35′ rigore Lukaku (I), 45’+3′ Cuadrado (J), 85′ autorete di

Chiellini (J), 88′ rigore Cuadrado (J).

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Rabiot, Chiesa (70′ Demiral); Kulusevski (58′ McKennie), Cristiano Ronaldo (70′ Morata). Allenatore Pirlo.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (80′ Vecino); Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen (73′ Sensi), Darmian (46′ Perisic); Lautaro Martinez, Lukaku. Allenatore Conte.

Ammoniti: Kulusevski (J), Bentancur (J), Darmian (I), Bastoni (I), Chiellini (J), Brozovic (I), Cuadrado (J). Espulsi: Bentancur (J) al 55′ per doppia ammonizione; Brozovic (I) al 90’+2′ per doppia ammonizione.

Del Piero fa pomelica su Cuadrado e i calci di rigore di Juve-Inter

Del Piero: “Onestamente Perisic non fa niente. E’ la gamba di Cuadrado che va verso di lui. Sarebbe bello che Calvarese venisse a spiegare. Noi veniamo da un calcio in cui nessuno dei tre rigori sarebbe stato assegnato”.