Juventus-United: dallo strepitoso gol di Ronaldo al gesto di Mourinho a fine partita.

Alla fine è risultato inutile il grandioso gol di Cristiano Ronaldo: la Juventus ha perso in casa contro il Manchester United 1-2. “Lo United non ha fatto niente di speciale e ha segnato due gol”, così la stella bianconera ai microfoni stampa per una sintetica analisi della partita. E rilancia: “Il Manchester United non ha fatto niente per vincere il partito. Non si può parlare nemmeno di fortuna”. Sta di fatto che anche questa volta la Juventus non è stata capace di finire la partita molto prima con tutte le occasioni avute, tra le quali un palo di Khedira e una traversa di Dybala.

Mourinho a fine partita, con la scusa di essere stato insultato tutto l’incontro, per ripicca è sceso in campo e ha fatto il gesto del “non ci sento bene”. Cosa che a caldo ha fatto innervorsire anche alcuni giocatori della Juve, da Bonucci a Bentancur, fino a Dybala mentre usciva replicando nuovamente il gesto al pubblico dello Stadium.

Allegri a fine partita ha fatto l’analisi del match, criticando alla propria squadra di aver concesso troppi falli a pochi minuti dalla fine. Lo United non aveva altre possibilità di segnare se non da palla ferma, cosa che la Juve, ripete Allegri, non ha saputo limitare. Per Allegri alla fine è stata una partita bella che però “non abbiamo vinto per cui ci fa bene”, soprattutto in vista del match contro il Milan nel fine settimana in Serie A.

La Juventus resta in testa alla classifica con due punti di vantaggio. Allegri a riguardo ha detto che questo risultato non ha cambiato di fatto la situazione della Juve in Champions. Una stupenda punizione di Mata e una carambola abbastanza fortunata ha regalato la vittoria alla formazione di Mourinho che anche tatticamente ha perso il doppio confronto con i Bianconeri. La qualificazione agli ottavi di finale, racconta Allegri, “resta nelle nostre mani”.

Matematicamente però la Juventus (9 punti) non è ancora qualificata in quanto il Valencia (a 5 punti) è rimasto in corsa. Nel mezzo il Manchester United di Mourinho con 7 punti che a vederlo nel doppio confronto con la Juventus, non sembra proprio una squadra che stia competendo per vincere la Coppa. Tutta un’altra cosa la Juventus la quale però resta con quello che sembra essere il problema di questa stagione: domina ma non chiude mai la partita in anticipo.