Juventus-Torino: il Derby della Mole secondo Sarri e Longo.

Questa sera alle 17:15 si gioca il Derby della Mole Juventus-Torino, valido per la 30a giornata del campionato di calcio di Serie A 2019-2020. Vediamo cosa hanno detto i tecnici delle due squadre il giorno prima, nella classifica conferenza stampa di presentazione del match.

Il tecnico della Juventus Maurizio Sarri:

“L’assenza di pubblico fa pesare meno il fattore campo. Ma un minimo rimane, lo spogliarsi nel proprio spogliatoio tranquillizza il giocatore. L’orario delle 17:15 non lo apprezzo, ma come allenatore della Juventus so che si gioca domani pomeriggio, punto e basta”. Marizio Sarri guarda così al derby contro il Torino di sabato pomeriggio, all’insolito orario delle 17:15.

L’allenatore bianconero ha anche parlato delle situazioni di alcuni singoli: “Chiellini si ta ancora allenando a parte e non è a disposizione dello staff tecnico. Le previsioni sul rientro in campo le potrò fare dopo i primi allenamenti, ma ci siamo quasi per riaverlo in gruppo. Bernardeschi sta molto bene fisicamente e mentalmente, così come Douglas Costa. Ma quando gli avversari sono stanchi il brasiliano per noi è fondamentale. Sta avendo continuità negli allenamenti”.

Il tecnico del Torino Moreno Longo:

“Il derby è una partita di cartello: siamo molto concentrati, è molto importante ed è sentitissima da noi e dai nostri tifosi”.

L’allenatore del Torino, Moreno Longo, ha parlato in conferenza stampa del prossimo impegno dei suoi, non una gara qualunque: il derby con la Juventus. I granata sono reduci da due sonfitte consecutive:

“L’atteggiamento migliore è quello di essere squadra, di essere uniti e di lavorare da squadra. Dovremo sacrificarci l’uno per l’altro. Quando affronti squadre di questo tipo devi soffrire e saper rispondere colpo su colpo. Dovremo essere bravi a interpretare la sfida nel migliore dei modi”.

“I giocatori diffidati (cinque) non ci condizionano. La partita del presente è sempre la più importante e quindi siamo concentrati solo su questa. Non facciamo nessun tipo di calcolo, affronteremo questa gara al massimo e con la miglior formazione possibile. Si dovrà giocare con cuore e testa. Si tratta di una partita che si gioca sul filo del rasoio a livello emozionale. Non dovrà mai prevalere il fattore emozionale perchè altrimenti si rischia di quello che si vuole fare”.

Video Top 10 migliori gol della Juventus contro il Torino nel Derby della Mole