Gertrude, il primo maiale Cyborg con dispositivo Neuralink installato nel Cervello

Elon Musk ha mostrato al mondo il primo maiale cyborg che indossa il dispositivo Neuralink installato nel cervello. Si chiama Gertrude ed è dodato di un chip speciale impiantato nel suo corpo e collegato a un computer: il dispositivo ha trasmesso in diretta informazioni sulla sua attività cerebrale.

Elon Musk ha tenuto un evento il 28 agosto per presentare i risultati del lavoro della sua società di neurotecnologie Neuralink Corporation, che sta sviluppando un dispositivo per creare una connessione tra il cervello umano e un computer. L’imprenditore ha evidenziato il potenziale della tecnologia per affrontare le lesioni cerebrali e altri disturbi simili.

“I neuroni sono come i fili e hai bisogno di qualcosa di elettronico per risolvere un problema elettronico”.

Durante la sua trasmissione in diretta streaming, che ha avuto luogo presso la sede dell’azienda nella città di Fremont (California), Musk ha mostrato un maiale di nome Gertrude che aveva un chip speciale impiantato nel suo corpo, chiamato ‘Link‘ e delle dimensioni di una moneta. Dopo essere stato collegato a un computer, il dispositivo ha trasmesso informazioni sulla sua attività cerebrale. Musk ha notato che l’impianto è stato inserito nell’animale due mesi fa, senza causare rigetto o altri problemi.

L’uomo d’affari ha mostrato agli spettatori uno schermo che riproduceva un suono e mostrava un picco visivo ogni volta che il dispositivo rilevava che Gertrude stava toccando qualcosa con il muso mentre cercava cibo, consentendo al pubblico di guardare i neuroni dell’animale sparare.

“Il dispositivo iniziale è di lettura / scrittura su tutti i canali, con circa 1024 canali. La durata della batteria è di tutto il giorno, si ricarica durante la notte e ha una portata abbastanza lunga, quindi può avere sufficiente autonomia nel telefono”, ha osservato. “Devo dire che è qualcosa di importante, perché questo si connetterebbe al tuo telefono, quindi l’app sarebbe sul tuo telefono e il Link comunicherebbe, essenzialmente tramite Bluetooth a bassa energia, con il dispositivo sulla tua testa”.

“È come un Fitbit nel tuo cranio con piccoli fili”, ha detto Musk sul dispositivo.

Gertrude non è stato l’unico maiale che ha partecipato all’evento. E’ stato possibile osservare un altro maiale che non è stato trattato e un terzo che, sebbene avesse precedentemente installato il chip, in seguito lo ha rimosso.

Musk ha sottolineato che l’importanza di mostrare quest’ultimo, dall’aspetto normale e sano, era dimostrare la possibilità di rimuovere l’impianto in sicurezza, poiché gli aggiornamenti hardware sono pianificati nel tempo man mano che saranno disponibili versioni migliori.

Inoltre, i ricercatori hanno impiantato due chip contemporaneamente nel cervello di uno degli animali, il che ha confermato la possibilità di funzionamento in parallelo di diversi dispositivi.

Elon Musk ha insegnato al robot che, come previsto, esegue un intervento chirurgico per inserire il dispositivo nel corpo umano. Ha indicato che la procedura dovrebbe essere eseguita per meno di un’ora e senza l’uso di anestesia generale. Il paziente potrà lasciare l’ospedale lo stesso giorno, ha detto. Musk ha sottolineato che il dispositivo Link V0.9 è molto piccolo, solo 23 x 8 millimetri e può essere impiantato direttamente nella corteccia cranica superiore di una persona.

“Non stiamo cercando di raccogliere fondi o fare altro. L’obiettivo principale è convincere persone fantastiche a lavorare in Neuralink e aiutarci a portare a termine il prodotto, renderlo accessibile e affidabile e che chiunque lo desideri possa averlo”, comunicato il datore di lavoro.