Elon Musk svela Neuralink: come collegare Cervello umano a Computer.

Elon Musk mostrerà le ultime novità della sua tecnologia che promette di collegare il cervello umano a un computer: cosa si sa finora di Neuralink? Fondata nel 2016, ma solo a luglio 2019 Musk ha offerto i dettagli del progetto. Questo venerdì l’azienda presenterà le sue novità e si presume che presto ci sarà una dimostrazione del dispositivo.

Il fondatore di Tesla e SpaceX, Elon Musk, ha annunciato questo mercoledì sul suo profilo Twitter che questo 28 agosto presenterà le ultime notizie dalla sua società di neurotecnologie Neuralink Corporation, finalizzate allo sviluppo di interfacce tra il cervello umano e le macchine.

Musk ha incluso un video nel suo post affermando che potrebbe esserci una dimostrazione del dispositivo molto presto. Neuralink è stata fondata nel 2016, ma solo a luglio 2019 Musk ha fatto una presentazione in cui ha offerto maggiori dettagli sul progetto. A quel tempo, sono stati svelati “fili” flessibili che sarebbero stati impiantati nel cervello con l’obiettivo di trasferire grandi quantità di dati, ma da allora non è stato svelato alcun dispositivo operativo e funzionante.

All’inizio di quest’anno, il magnate ha assicurato che il dispositivo potrebbe essere impiantato per la prima volta in una persona alla fine del 2020. Tuttavia, ha riconosciuto che la sua azienda aveva “una lunga strada da percorrere” per implementare con successo l’interfaccia e raggiungere la produzione in massa e successivo impianto del prodotto.

L’obiettivo di Musk con Neuralink

L’obiettivo di Musk con Neuralink è integrare il cervello umano con un intelletto artificiale e far funzionare i due in simbiosi. Per fare questo, un robot neurochirurgico, simile alla combinazione di una macchina da cucire e un microscopio, impianterebbe 6 fili con 192 elettrodi al minuto. Il set impiantato può contenere fino a 3.072 elettrodi distribuiti in 96 fili. Se tale interfaccia diventasse una realtà, avrebbe enormi implicazioni nel “ripristino della funzione sensoriale e motoria e nel trattamento dei disturbi neurologici“, spiega l’azienda in un documento tecnico.

Elon Musk svela Neuralink: come collegare Cervello umano a Computer.

Migliorare le capacità umane?

A maggio, Musk ha affermato che questa tecnologia potrebbe potenzialmente “riparare quasi tutto ciò che va storto nel cervello” e consentirebbe alle persone con paralisi di controllare computer, telefoni e arti artificiali o altre protesi con i loro pensieri.

Inoltre, ha sottolineato che aiuterebbe anche a curare disturbi come l’epilessia.

All’inizio di questo mese, l’uomo d’affari ha commentato che gli impianti cerebrali ci permetterebbero di sentire suoni che non sono attualmente disponibili per le nostre orecchie e che potrebbero anche farci “controllare i livelli ormonali e usarli a nostro vantaggio”.

Se questa tecnologia può essere sviluppata con successo, potrebbe integrare e persino migliorare alcune delle capacità umane e avere enormi implicazioni positive nella vita di molte persone. La visione di Musk per il futuro è che consente di trasmettere i pensieri direttamente al cervello di un’altra persona (telepatia) e aumenta persino le caratteristiche cognitive, come l’intelligenza e la memoria.

Sebbene tutte queste applicazioni sembrino uscite direttamente dalla fantascienza, la ricerca nell’area delle interfacce neurali è progredita rapidamente negli ultimi anni. Potrebbe diventare una realtà: raggiungere anche che le menti umane comunicano direttamente con il regno digitale, con tutto il labirinto di complessità che contiene il cervello.

Naturalmente, Neuralink dovrà dimostrare la sicurezza e l’efficacia dei suoi prodotti attraverso meticolosi test clinici, che di solito richiedono lunghi periodi di tempo.