Foto telescopio mostra il centro della Via Lattea in un dettaglio accecante e fiammeggiante.

Il nuovo radiotelescopio installato a Karoo in Sud Africa, denominato MeerKAT (Karoo Array Telescope) è entrato in funzione e già ci regala immagini brillanti del buco nero super massiccio che si trova nel centro della nostra galassia, a 25 mila anni luce di distanza.

Quel centro è oscurato dalla vista quando si usano i metodi tradizionali di osservazione spaziale. E’ ubicato dietro la costellazione del Sagittario, dove nuvole di gas e polvere lo nascondono alla vista.

Tuttavia, le lunghezze d’onda radio di MeerKAT penetrano nella polvere che oscura la visione e aprono una finestra in questa regione caratteristica e nel suo buco nero.

Questa fotografia è stata immacolata dal MeerKAT: lo scatto mostra un’area di 1000 x 500 anni luce del centro della Via Lattea. Più il punto è luminoso, più intenso è il segnale radio. Immagine di Square Kilometre Array, Sud Africa.

I “filamenti” che vedi nell’immagine sopra non sono ancora completamente compresi. Sono stati scoperti per la prima volta negli anni ’80. Esistono solo vicino a quel buco nero centrale. Gli altri oggetti sono resti di supernova e regioni che formano le stelle, vicino al centro morto della Via Lattea.

“Volevamo mostrare le capacità scientifiche di questo nuovo strumento”, ha detto Fernando Camilo, capo scienziato del South African Radio Astronomy Observatory (SARAO), che ha creato e gestisce MeerKAT. “Il centro della galassia era un obiettivo ovvio. Unico, visivamente sorprendente e pieno di fenomeni inspiegabili, ma anche notoriamente difficile da immaginare usando i radiotelescopi”.

“Anche se sono i primi tempi con MeerKAT, e molto resta da ottimizzare, abbiamo deciso di farlo e siamo rimasti sbalorditi dai risultati”, ha proseguito Camilo.

Questa non è la prima immagine di MeerKAT. Il radiotelescopio ha catturato un’immagine due anni fa di un’area in cui gli scienziati pensavano in precedenza contenesse solo circa 70 galassie. Il MeerKAT ne ha invece catturato oltre 1300.