Fine del Mondo a giro di Galassia e Buco Nero.

Gli scienziati hanno scoperto che la collisione che potrà causare la fine del mondo, potrebbe accadere molto prima di quella che era stato previsto. La Grande Nube di Magellano è una delle piccole galassie satelliti che orbitano attorno alla Via Lattea. Una collisione tra le due potrebbe causare la fine del mondo, sempre che venga smentita quella prevista nella nuova interpretazione della Profezia Maya per fine anno.

Secondo uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Durham, nel Regno Unito, la Grande Nube di Magellano è condannata ad entrare in collisione con la Via Lattea e se questo accade, verrà risvegliato un buco nero inattivo, che è al centro del nostro galassia, il quale invierà il sistema solare allo spazio interstellare.

In precedenza si pensava che la collisione sarebbe avvenuta entro molti miliardi di anni, ma recenti misurazioni e calcoli indicano che il satellite ha quasi il doppio di materia oscura di quello che si pensava. Questo significa che la collisione avverrà entro 2 miliardi di anni, quindi molto prima del previsto.

Potrebbe sembrare un lungo periodo, ma in termini di tempo cosmico è considerato un tempo “troppo breve”. Infatti, è stato previsto un impatto tra la Via Lattea e Andromeda per la prima volta, entro 8 miliardi di anni.

Gli studiosi, oltre al destino catastrofico e inevitabile che ci attende, pensano che questo provocherà il risveglio del buco nero inattivo che potrebbe trasformare la nostra galassia in un “nucleo galattico attivo o quasar”, una fonte astronomica di energia elettromagnetica. “Questo fenomeno genererà potenti getti di radiazione ad alta energia provenienti dall’esterno del buco nero”.

Pertanto, una volta risvegliatosi, il buco nero inizierà a divorare il gas circostante e alla fine aumenterà la sua dimensione fino a 10 volte, spingendo il sistema solare fuori dalla Via Lattea.