UFOLOGIA – “L’universo è stato creato da una civiltà extraterrestre di classe A“. L’astronomo di Harvard Avi Loeb ha una teoria piuttosto controversa sulla nostra esistenza: l’Universo potrebbe essere stato creato in un laboratorio da una civiltà aliena di “Classe A” tecnologicamente avanzata.

Abbiamo tutti sentito parlare dell’astronomo e autore di best seller, ex presidente del Dipartimento di Astronomia di Harvard, Avi Loeb. Controverso per i suoi discorsi che spesso contraddicono il mainstream della storia… e ora, ha proposto una teoria molto controversa sul nostro Universo.

dyson sphere artist 2

L’Universo può essere una creazione artificiale?

Una delle affermazioni più controverse di Loeb è che le civiltà extraterrestri non risponderanno ai nostri messaggi per 3000 anni. Attualmente sta anche lavorando al cosiddetto Progetto Galileo, incentrato sulla ricerca di prove tecnologiche costruite da altre civiltà. Fondamentalmente, è un membro della comunità scientifica che si concentra su una seria indagine sul soggetto extraterrestre. Uno scienziato insolito, tenendo conto della posizione della maggioranza.

Tuttavia, tutte le sue dichiarazioni precedenti potrebbero non essere all’altezza della sua nuova teoria sull’Universo e sulla vita extraterrestre intelligente e sviluppata. Il che, in generale, potrebbe essere abbastanza spaventoso. In un articolo pubblicato dalla rivista Scientific American, Avi Loeb ha ipotizzato le origini del nostro Universo.

Ha affermato che avrebbe potuto essere modellato a piacimento in un laboratorio da una civiltà tecnologicamente avanzata.

scala della civilta

Poiché il nostro Universo ha una geometria piatta, con energia netta pari a zero, una civiltà avanzata avrebbe potuto sviluppare una tecnologia in grado di creare un Universo “bambino” dal nulla, attraverso il tunneling quantistico. Ecco come lo ha spiegato lo scienziato.

Tipi di civiltà

Loeb ha continuato spiegando che una tale teoria unificherebbe le nostre credenze religiose e scientifiche, oltre a caratterizzarci come una civiltà di classe C. Ciò significa che, in quanto civiltà dipendente dalla nostra stella ospite, siamo solo una C sulla scala della civiltà. Se potessimo diventare indipendenti dal Sole, diventeremmo una Classe B e se potessimo progettare con successo i nostri Universi, salteremmo come la migliore Classe A.

ehhSjXb

Quindi la teoria dell’astrofisico presuppone, in sostanza, che una civiltà di Classe A sia responsabile della nostra creazione. Ovviamente, questo solleva anche molte altre domande che sembrano non avere risposta: è possibile che la suddetta civiltà interferisca nelle nostre vite? E, se è così, ha intenzioni benevole, cattive o indifferenti?