Calcio Serie A: La Juventus cercherà di fare un altro passo allo Scudetto.

VERSO JUVE-LECCE – “Non faccio i conti”, ha detto Maurizio Sarri, allenatore della Juventus che ha allungato il suo vantaggio sulla Lazio (+4 punti in classifica), ma è concentrato solo sul Lecce, il suo rivale nella 28a giornata di Serie A. Ci sono quattro punti che la “Vecchia Signora” ha di vantaggio sulla squadra di Simone Inzaghi grazie alla vittoria contro il Bologna lunedì e alla sconfitta in casa dell’Atalanta nel “posticipo”.

La distanza tra i principali contendenti allo scudetto è stata allungata, ma ci sono ancora undici partite da giocare, incluso lo scontro diretto, oltre al fatto che la Juventus dovrà farlo anche con la temibile Atalanta.

L’Inter ha pareggiato un’incredibile partita con il Sassuolo in casa e ha sette punti di distanza dietro alla Juventus che dipende da se stessa se riuscirà a vincere lo scudetto per la nona stagione consecutiva.

Sarebbe la prima corona al comando di Sarri e la prima per l’allenatore stesso nel calcio italiano, dopo che ha concquistato il titolo in Europa League come allenatore del Chelsea prima di approdare nella squadra del Torino.

Il Napoli, un altro dei club in cui ha lasciato il segno, ha soffiato la Coppa Italia ai bianconeri nella finale di Roma vinta ai calci di rigore, motivo in più per Sarri di concentrarsi sulle proprie forze, piuttosto che sulle debolezze altrui.

“Non ho visto la partita dell’Inter perché stavo lavorando e sì un po’ di Atalanta-Lazio. Ma dovremmo guardare noi stessi e non gli altri”, ha avvertito ribadendo il concetto.

“Al momento abbiamo un buon vantaggio, ma ci sono ancora altri 33 punti in palio e dovremmo concentrarci solo su quello successivo”, ha aggiunto, chiedendo un’attenzione speciale al Lecce, che di solito ha prestazioni migliori in trasferta che in casa. “Da ora in poi, nessuna partita è facile, soprattutto perché si gioca ogni tre o quattro giorni. Ecco perché dobbiamo affrontare ogni duello concentrati e senza sottovalutare nessuno”.

Juventus-Lecce, Higuain torna a disposizione

La possibilità di avere a disposizione Gonzalo Higuaín è una buona notizia per Sarri. Anche il colombiano Juan Cuadrado e l’uruguaiano Rodrigo Bentancur sono a disposizione gli undici di partenza, mentre il brasiliano Douglas Costa (Danilo è squalificato e Alex Sandro infortunato) occuperebbe un posto in panchina insieme a Higuaín.

La possibilità di effettuare fino a cinque modifiche consentirà a Sarri di dosare le energie e probabilmente anche di conservare Dybala e Cuadrado, che sono al limite e potrebbero perdere la partita successiva, in casa del Genoa.

I prossimi due rivali della Juventus hanno gli stessi punti in classifica, ma il Lecce non è caduto nella zona retrocessione per ora perché ha una differenza reti migliore del “Grifone”, anche se non è sufficiente per essere felice di questo vantaggio.

Liverani (Lecce): “faremo il meglio possibile con quello che abbiamo a disposizione”

“Abbiamo ancora spazio per salvarci”, ha detto l’allenatore Fabio Liverani, che durante la sua visita al leader del campionato dovrà fare a meno di giocatori importanti, tra questi il brasiliano Diego Farías, ma recupererà anche un paio di giocatori. “Giocare ogni tre giorni per noi diventa molto più difficile, specialmente quando hai tanti infortuni e una rosa corta. Ma – promette – faremo il meglio possibile con quello che abbiamo a disposizione”.

“I ragazzi mi conoscono e sanno quanto li apprezzo. Per ognuno di loro ho messo le mani sul fuoco. Il mio dovere è quello di stimolarli a esibirsi al di sopra di ciò che possono produrre”, ha aggiunto. Sulle opzioni del Lecce per mantenersi in Serie A, Liverani spiega: “Dobbiamo combattere fino all’ultimo minuto dell’ultima partita e penso che abbiamo con che cosa fare”, affermando che questa sarà la premessa anche all’Allianz Stadium.

La Juventus vive per vincere, ma a prescindere dall’avversario cercheremo di giocare un buon ruolo”, conclude l’allenatore, che farà affidamento sull’argentino Nehuén Paz e sul brasiliano Gabriel per visitare la capolista.

Le altre partite della 28a giornata di Serie A

Il turno 28 del massimo campionato continuerà sabato con: Brescia-Genova, Cagliari-Torino e Lazio-Fiorentina. Domenica giocheranno: Milano-Roma, Napoli-Spal, Sampdoria-Bologna, Sassuolo-Verona, Udinese-Atalanta e Parma-Inter.