Boeing sospende produzione del 737 MAX

Il costruttore di aeromobili Boeing ha annunciato lunedì di aver deciso di interrompere temporaneamente la produzione del suo controverso modello 737 MAX dal prossimo gennaio.

La drastica decisione è stata resa nota attraverso una dichiarazione della società statunitense, che spiega che la misura è stata guidata “da una serie di fattori”, inclusa l’estensione della certificazione da parte dell’Amministrazione federale dell’aviazione al il 2020.

Boeing ha chiarito che da quando il 737 MAX è stato lasciato a terra, nel marzo di quest’anno, l’assemblaggio del velivolo è continuato e ad oggi ne hanno 400 nel loro magazzino.

E’ per questo motivo che daranno la priorità alle consegne di aeromobili immagazzinati, mettendo in pausa la produzione di nuovi dispositivi dal prossimo mese.

La società non ha fornito dettagli sulla ripresa della produzione di questo modello, tuttavia assicurano che continueranno a valutare i loro “progressi verso le pietre miliari del ritorno al servizio”.

Le operazioni sul modello del Boeing 737 MAX sono sospese dalle compagnie aeree e dai governi di tutto il mondo, dopo gli incidenti aerei in Indonesia nell’ottobre 2018 (tra le vittime anche un italiano) e in Etiopia nel marzo di quest’anno (8 le vittime italiane), che hanno causato 346 morti.