Miguel Bosé attacca Bill Gates Coronavirus e 5G: "piano di dominazione mondiale".

In quello che diventerà un esempio canonico di una sintesi del discorso sulla cospirazione, il noto cantante spagnolo Miguel Bosé ha diffuso su Twitter una serie di messaggi contro Bill Gates, il vaccino contro il coronavirus e la tecnologia 5G. Sebbene il tweet sia pieno di errori concreti e gravi accuse, non contiene nulla che non siamo abituati a leggere nei gruppi, nei blog e nei media del movimento mondiale anti-vaccino.

In molte città mondiali si sono consumate negli ultimi giorni, manifestazioni dove il movimento anti-vaccino protestava contro gli sforzi per trovare un vaccino contro il coronavirus. Ma questa è solo la punta dell’iceberg. Sempre più esperti stanno iniziando ad avvertire che, nonostante la minoranza di queste posizioni, la portata di questi gruppi potrebbe minare gli sforzi per porre fine alla pandemia.

La madre della cantante Miguel Bosé, Lucía Bosé, è deceduta lo scorso marzo a causa di complicazioni dovute al coronavirus. Da allora ha continuato a fare dichiarazioni contro la gestione della pandemia da parte del governo spagnolo.

Qualche giorno fa, ha affermato che il coronavirus era “la grande menzogna dei governi” e ora si è scagliato contro Bill Gates, tramite Twitter, dove ha scritto che il fondatore di Microsoft è dietro un piano per controllare la popolazione attraverso i vaccini di massa.

Il cantante afferma che la “farmaceutica” GAVI Alliance (precedentemente “l’Alleanza Mondiale per Vaccini e Immunizzazione”) è di proprietà della Bill and Melinda Gates Foundation, “specialisti in vaccini falliti che hanno causato vittime in tutto il mondo”.

Miguel Bosé chiama Bill Gates “eugenetico” e spiega che “in passato ha parlato ripetutamente del suo progetto di vaccini che trasportano microchip o nanorobot, per ottenere tutti i tipi di informazioni dalla

popolazione mondiale al fine di controllarla”.

Sottolinea inoltre che “una volta attivata la rete 5G, la chiave di questa operazione di dominio globale, saremo pecore alla loro mercé e ai loro bisogni”. Il cantante colloca anche Pedro Sánchez (Presidente del Governo della Spagna dal 2 giugno 2018) nella cospirazione e lo accusa di essere “complice” nel piano “macabro e suprematista“. E conclude dicendo:

“Intendo solo riferire sulla situazione annunciata verso la quale, tra le altre malefatte, siamo guidati. Dico di no al vaccino, non al 5G, non all’alleanza Spagna / Bill Gates”.