astrofisica mondi acqua fuori sistema solare

Un gruppo di astrofisici ha esaminato la composizione dei pianeti in orbita attorno a stelle nane rosse, le più comuni nella galassia, e ha scoperto che una grande quantità contiene acqua.

Nella loro ricerca per trovare la vita su altri pianeti, un gruppo internazionale di scienziati ha deciso di esaminare i sistemi di nane rosse, che sono il tipo più comune di stella nel nostro universo, e ha scoperto pianeti costituiti principalmente da acqua.

Uno Studio che ci proietta al futuro nello Spazio

Nel loro studio, pubblicato sulla rivista ‘Science‘, Rafael Luque ed Enric Pallé hanno misurato la densità di 43 pianeti per i quali avevano dati precisi su diametro e massa.

L’obiettivo era determinare la possibile composizione di ciascuno di essi. Gli astrofisici hanno diviso i pianeti in tre gruppi: quelli che hanno una composizione rocciosa, quelli che sono costituiti da gas e quelli che sembrano contenere il 50% di materiale roccioso e il 50% di acqua.

Mondi acquatici al di fuori del Sistema Solare

Rafael Luque ha affermato che c’è stata una sorpresa nel vedere che ci sono molti “mondi acquatici in orbita attorno al tipo di stella più comune nella galassia”. Allo stesso tempo, gli scienziati hanno sottolineato che i pianeti hanno un aspetto diverso dal nostro, poiché tutta quest’acqua è probabilmente all’interno delle rocce, piuttosto che scorrere negli oceani e nei fiumi attraverso la superficie.

C’è acqua su molti pianeti [abitabili]

Sebbene le prove indichino che c’è acqua su molti pianeti, questa scoperta non significa che ospitino la vita, ma, secondo Luque, ha “enormi ripercussioni sulla ricerca di pianeti abitabili“.