Angelina Jolie chiede aumento assistenza alle famiglie degli Stati Uniti.

Angelina Jolie ha scritto ai leader del Congresso degli Stati Uniti chiedendo loro di aumentare l’assistenza alle famiglie colpite dalla pandemia di Covid-19.

La diffusione del coronavirus e le conseguenti misure di quarantena hanno lasciato decine di milioni di persone senza lavoro. Hanno chiuso le scuole, dove molti bambini ricevevano pasti gratuiti, spingendo il Congresso ad approvare un aumento di 15 miliardi di dollari per le prestazioni di assistenza alimentare.

Tuttavia, l’attrice, che ha lavorato su iniziative per fermare la fame in tutto il mondo come principale difensore dei rifugiati e dei diritti umani, ha scritto il mese scorso (20 aprile) ai principali politici statunitensi, sostenendo che ha bisogno di più azione.

“Molti dei bambini più vulnerabili negli Stati Uniti hanno perso quasi 740 milioni di pasti a scuola, a causa della quarantena derivante dalla rapida diffusione del coronavirus”, ha scritto nella lettera, ottenuta da USA Today. “Con i genitori che affrontano lavori persi e salari, molti di questi bambini hanno fame“.

La star ha richiesto che i capi del Congresso, incluso il presidente della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi, e il leader della maggioranza del Senato Mitch McConnell, rafforzino il Programma di assistenza nutrizionale supplementare degli Stati Uniti (SNAP) per portare i pasti ai più poveri.

Circa la metà di tutti i bambini delle scuole pubbliche negli Stati Uniti dipende in genere da pasti gratuiti oppure a prezzo ridotto. I servizi sono stati ridotti dagli effetti della pandemia di Covid-19 nonostante gli sforzi per continuare l’assistenza attraverso scuole e organizzazioni senza scopo di lucro.

Prima di inviare la sua lettera, Angelina Jolie ha discusso dell’assistenza alimentare in una videoconferenza con gli organizzatori delle banche alimentari e i leader della campagna No Kid Hungry volta ad alleviare la povertà alimentare tra i bambini negli Stati Uniti.

“Sapevo che c’erano problemi negli Stati Uniti. Sapevo che c’era povertà”, ha dichiarato la star di Maleficent al gruppo. “Non potevo credere quando mi sono reso conto di quanti scolari negli Stati Uniti dipendevano da un pasto per evitare la fame. Sono così arrabbiata che abbiamo raggiunto questo punto come paese”.