Le 5 migliori piattaforme per Creare Vendere e Acquistare NFT

Creare NFT è quasi semplice come caricare una foto su Facebook o Instagram e chiunque abbia un portafoglio crittografico può creare, vendere e acquistare un NFT sulle diverse piattaforme disponibili. Devi solo creare un utente, caricare il contenuto che vogliamo convertire in NFT e collegare il tuo portafoglio di criptovalute per pagare il gas: il costo del caricamento di quel file sulla blockchain. Di seguito 5 delle migliori piattaforme per iniziare nel mondo degli NFT.

Creare vendere e acquistare NFT

I token non fungibili (NFT) sono risorse uniche utilizzate per la rappresentazione digitale di una risorsa fisica o di una risorsa digitale sulla blockchain. La loro caratteristica principale è che sono finiti e unici e che sono stati progettati per essere verificabili digitalmente. Queste caratteristiche rendono gli NFT perfetti per creare arte digitale, oggetti da collezione crittografici e giochi digitali con la capacità di gestire denaro in modo nativo e sicuro.

L’unica cosa necessaria per iniziare a creare un NFT è un portafoglio di criptovalute per pagare il costo del gas. Questo costo dipenderà dalla congestione della rete, cioè dal volume delle transazioni che vengono effettuate sulla blockchain in quel momento. Attualmente il prezzo del gas sulla blockchain di Ethereum supera i 100 dollari ma alcune piattaforme come Mintable o Hic et Nunc ci impediscono di dover pagare nulla per creare i nostri NFT.

Portafoglio crittografico MetaMask

Quando si sceglie un portafoglio crittografico, si consiglia di disporre di un portafoglio software come MetaMask. Il portafoglio di criptovalute MetaMask può essere scaricato come applicazione mobile o come estensione per Chrome o Mozilla Firefox. Una volta configurato, il portafoglio si connetterà automaticamente alla piattaforma che desideri utilizzare e i tuoi NFT verranno archiviati in modo sicuro.

OpenSea

OpenSea è la piattaforma NFT per eccellenza. È stato creato nel 2018 e attualmente conta oltre 20 milioni di NFT al suo interno. Nell’ultimo mese sono state effettuate oltre 2,29 milioni di transazioni per un valore totale di 3,66 miliardi di dollari. Ad oggi, ha quasi 250.000 utenti, secondo i dati di DappRadar.

Una delle principali attrazioni di OpenSea è la sua facilità d’uso. Collega semplicemente il portafoglio, carica il file che desideri convertire e assegnagli un nome. Inoltre, la creazione di una NFT in OpenSea è totalmente gratuita poiché non richiede alcun tipo di commissione. Ovviamente, la piattaforma addebita il 2,5% del prezzo di vendita se riesci a vendere il tuo NFT.

Allo stesso modo, quando si tratta di mettere in vendita l’NFT, devi pagare la tassa del gas per caricarlo sulla blockchain. Tuttavia, un’altra delle caratteristiche di OpenSea è che devi pagare questa commissione solo quando pubblichi il primo NFT della tua collezione. Cioè, se stai pensando di caricare più NFT, pagherai solo la tassa del gas del primo.

Quando si tratta di mettere in vendita l’NFT, puoi scegliere tra l’impostazione di un prezzo di vendita diretta fisso o la vendita all’asta. In asta dovrai decidere un prezzo minimo, una data di scadenza dell’asta e un prezzo massimo. Inoltre, puoi configurare diversi premi, in modo che se qualcuno condivide il link NFT e riesce a venderlo, prenda una piccola percentuale della vendita. Una volta venduto l’NFT, riceverai il denaro direttamente sul portafoglio di criptovalute con cui ti sei connesso.

Rarible

Secondo i dati di DappRadar, Rarible ha registrato un volume totale di vendite di oltre 19 milioni di dollari nell’ultimo mese grazie ai suoi quasi 10.000 utenti. Dopo OpenSea, è uno dei marketplace NFT più popolari.

Ha un’interfaccia molto simile a quella di OpenSea e si distingue anche per la sua semplicità d’uso. Connetti il ​​tuo portafoglio, carichi il file e lo metti in vendita. Come OpenSea, Rarible addebita una commissione del 2,5% ogni volta che viene effettuata una vendita. Tuttavia, questa piattaforma addebita anche il 2,5% all’acquirente, per il quale addebita un totale di 5% di commissioni per ogni vendita.

Inoltre, a differenza di OpenSea, in Rarible, il prezzo del gas deve essere pagato per ogni NFT che deve essere messo in vendita e i venditori devono contribuire con il prezzo del gas quando la NFT viene messa all’asta e quando viene venduta. Ciò aumenta notevolmente il prezzo della creazione di un NFT, considerando che le tariffe del gas attualmente sulla rete Ethereum superano i 100 dollari.

Un vantaggio di Rarible rispetto a OpenSea è che ha il proprio token, il RARI. Il che può creare incentivi all’uso di Rarible, poiché ogni volta che un NFT viene venduto e acquistato all’interno della piattaforma, vengono ricevuti dei token.

Il prezzo della RARI, infatti, è passato da un minimo di 1,30 dollari di inizio anno ai 20,10 dollari di oggi.

Mintable

Ci sono state 806 transazioni sulla piattaforma Mintable nell’ultimo mese per un valore totale di oltre $ 51.000. Sebbene siano lontane dalle due piattaforme precedenti, Mintable ha caratteristiche che lo rendono un’ottima opzione per iniziare a sperimentare con gli NFT.

Il processo di creazione di un NFT è semplice. Devi solo creare un utente, caricare il file con un titolo e metterlo in vendita. Il vantaggio principale di Mintable rispetto ai due precedenti marketplace è che non è necessario pagare alcuna tassa sul gas per caricare un NFT. Quando si carica un NFT, la piattaforma ci dà la possibilità di creare l’NFT gratuitamente o di caricarlo in modo ‘normale’ pagando il canone del gas. Se selezioniamo l’opzione di non pagare il canone del gas, la piattaforma tratterrà il 5% del denaro che riceviamo dalla vendita, mentre se scegliamo di pagare il canone del gas, la piattaforma tratterrà il 2,5%.

Inoltre, se scegliamo di non pagare il gas, l’NFT non apparirà come creato in altri mercati fino a quando non verrà venduto o trasferito. Cioè, l’NFT creato appare sulla piattaforma Mintable ed è registrato e disponibile per l’acquisto, ma l’NFT non può essere reso disponibile nel nostro portafoglio di criptovalute.

SuperRare

Nell’ultimo mese, SuperRare ha registrato più di 3.500 transazioni per un valore totale superiore a $ 20 milioni. A differenza delle precedenti 3 piattaforme, SuperRare non è aperto a tutti, poiché è incentrato sul mondo dell’arte.

SupeRare è una piattaforma esclusiva per gli artisti. Vengono venduti solo gli articoli a numero unico che sono stati creati da un singolo artista.Per pubblicare su SuperRare è necessario compilare un modulo di contatto in cui viene concesso il profilo dell’artista e includere solo pochi profili al mese.

Al momento del caricamento dell’opera, gli artisti devono dimostrare che è originale e che è stata creata da loro. Per questo, devi fornire un breve video di presentazione, tra 3 e 5 lavori precedenti e una storia dietro il lavoro che vuoi caricare e il motivo per cui dovrebbe essere sulla piattaforma.

Inoltre, SuperRare ha il proprio social network all’interno della piattaforma. Gli utenti possono seguire, mettere mi piace e parlare con i creatori di NFT in modo simile al famoso social network Instagram.

Hic et Nunc

La piattaforma Hic et Nunc, “qui e ora” in italiano, ha registrato quasi 1,5 milioni di transazioni nell’ultimo mese e ha movimentato più di 25 milioni di dollari. Hic et Nunc nasce in risposta a piattaforme che utilizzano il proof of work come meccanismo di consenso. Un algoritmo criticato per essere altamente inquinante. Pertanto, a differenza delle precedenti 4 piattaforme che utilizzano la blockchain di Ethereum, Hic et Nunc opera sulla blockchain di Tezos. Una blockchain che utilizza il proof of stake come meccanismo di consenso, un algoritmo molto meno inquinante.

La piattaforma è semplice da usare e ha un design minimalista che ricorda le macchine arcade. Inoltre, utilizzando la sua blockchain, il costo per creare un NFT è molto inferiore a quello per crearlo sulla blockchain di Ethereum. Attualmente, il costo per NFT su Hic et Nunc è inferiore a $ 1, mentre su Ethereum è superiore a $ 100.

Un altro aspetto eccezionale di questa piattaforma è la sua comunità. Il rispetto per l’ambiente ha attratto molti artisti su questa piattaforma e ha creato una community composta da moltitudini di artisti che si sostengono a vicenda.