Scoprono che la maggior parte delle NFT costa meno di 15 Dollari USA

I token non fungibili (NFT) sono in circolazione da diversi anni, ma l’interesse per loro è esploso nel 2021 con una serie di vendite multimilionarie. Mentre si potrebbe pensare a questi oggetti digitali come a un business da capogiro, la stragrande maggioranza si vende per meno di $ 15. E’ la conclusione alla quale è arrivato un team internazionale di ricercatori guidati dall’Alan Turing Institute nel Regno Unito.

Gli specialisti hanno analizzato i dati di 4,7 milioni di NFT scambiati tra giugno 2017 e aprile di quest’anno. C’è stata una grande variabilità nei prezzi dei token non fungibili analizzati e solo l’1% di quegli articoli è stato scambiato per più di $ 1.500, mentre il 75% è stato venduto per meno di $ 15.

“La stragrande maggioranza di questi pezzi non viene nemmeno venduta, quindi non sono entrati nelle nostre analisi”, ha affermato Mauro Martino, di IBM Research (USA) e uno degli autori dello studio recentemente pubblicato sulla rivista Scientific Reports.

“Le persone spendono solo soldi per produrre un NFT e basta. Non oserei suggerire a un amico che è nell’arte di entrare in [questa sfera] per diventare ricco, perché pochissime persone possono realizzare un profitto in questo mercato artistico”, ha aggiunto.

Come viene determinato il prezzo delle NFT?

I ricercatori hanno scoperto che il prezzo di un NFT è determinato da tre fattori:

  1. caratteristiche visive delle risorse digitali,
  2. precedenti vendite di token non fungibili correlati,
  3. popolarità di venditori e acquirenti.

Nonostante Martino ritenga che la stragrande maggioranza dei membri di quella comunità probabilmente non si arricchirà, ammette che il settore è ben strutturato e continuerà a crescere:

“Ci sono persone che pensano che gli NFT dureranno solo per pochi anni, che questa è una tendenza temporanea. Ma abbiamo scoperto che il mercato sta crescendo e sta iniziando ad avere regole e comportamenti che possono essere tracciati. Quindi supponiamo che gli NFT staranno con noi per molto tempo”.