FOTO - Zanzare Tigre e Virus Chikungunya: è allarme in Francia

E’ allarme rosso in Francia a causa della Zanzara Tigre che trasmette il virus Chikungunya. La minaccia riguarderebbe 18 dipartimenti della Francia meridionale. Il numero di casi di chikungunya importati in Francia è accelerato in modo significativo nel corso di quest’anno. Sono 126 i pazienti infatti, registrati solamente tra il 1 maggio e il 4 luglio 2014.

L’epidemia che attualmente è protagonista nel Centramerica, sta preoccupando l’Istituto Nazionale francese per la pubblica sorveglianza sanitaria (InVS), il quale ha pubblicato un nuovo Bollettino epidemiologico, dove mostra la diffusione della chikungunya e della dengue in Francia.

Anche negli USA si sarebbe registrato il primo caso di chikungunya trasmessa a livello locale dalle “zanzare dalle gambe bianche“, in un residente della Florida che non aveva recentemente viaggiato all’estero.

Il caso dimostra come questi insetti “tropicali” possono muoversi in regioni più temperate.

Nei continenti americani sono stati colpiti dal virus Chikungunya oltre 115 mila persone. In assenza di un trattamento specifico, queste persone non possono ricevere sollievo solo con il paracetamolo. L’Istituto francese InVS avverte che se i pazienti infetti arrivano in Francia e sono morsi da una zanzara tigre, la malattia può essere trasmettere anche ad altri soggetti.

In Italia, lo “Sportello dei Diritti” per voce del suo presidente Giovanni D’Agata, si è rivolto al Ministero della Salute affinché monitori attentamente la situazione e fornisca tutte le delucidazioni del caso circa possibili analoghi rischi per la popolazione residente. Il fine è quello di adottare tutte le misure necessarie per evitare la diffusione di questo tipo di virus che colpiscono principalmente le fasce più deboli ed esposte come anziani e bambini in tenera età.