Video TikTok con sottotitoli automatici

Quelli di TikTok, sapendo di essere una piattaforma social inclusiva, continuano a lanciare nuove funzionalità di accessibilità. A tal proposito, la popolare piattaforma di brevi video di ByteDance ha appena introdotto la nuova funzione di sottotitolazione automatica, cercando la complicità dei creatori affinché i contenuti da loro generati possano essere fruiti anche da persone con problemi di udito.

L’idea è che i creatori, quando registrano o caricano i propri video, possano utilizzare la funzione stessa in modo che possa essere eseguita una trascrizione automatica del contenuto, che possono anche modificare manualmente, per presentarlo come parte di esso a tutti gli utenti, con la possibilità che quegli utenti che non vogliono avere i sottotitoli durante la riproduzione, possono disattivarli tramite il pannello di condivisione dall’applicazione stessa.

I creatori potranno anche modificare manualmente le trascrizioni

A TikTok indicano che per il momento la nuova funzionalità supporta l’inglese americano e il giapponese, attualmente lavorando per offrire supporto aggiuntivo per altre lingue nei prossimi mesi. In questo senso, è probabile che l’italiano sarà una delle prossime lingue ad avere il suo corrispondente supporto, dato che è una delle lingue più parlate al mondo.

La sottotitolazione automatica dei video è, ad oggi, l’ultima funzione di accessibilità ad arrivare, oltre ad altre già presenti, come le miniature animate, gli avvisi in alcuni video con effetti in caso di essere in grado di produrre casi di epilessia, i contenuti fotosensibili salta la funzione per le persone con epilessia e la funzione di sintesi vocale.

Da TikTok fanno inoltre notare che continuano a lavorare per trovare aree di miglioramento dell’accessibilità, per le quali stanno anche lavorando con organizzazioni e comunità specializzate in disabilità, tra cui The Deaf Collective, per cui si impegnano a offrire notizie e aggiornamenti per il bene di trasparenza e di condividere tutti i progressi che si stanno compiendo in questa materia.

Sarà questione di tempo, come si dice, che la nuova funzione presentata oggi ne migliori la portata e la disponibilità, sebbene, come abbiamo anche sottolineato, coinvolga anche gli stessi autori per la creazione automatica dei corrispondenti sottotitoli che permette di riprenderne video a un numero maggiore di utenti, compresi quelli che soffrono di qualche tipo di problema di udito o che non hanno alcuna capacità di sentire.

TikTok segue il percorso di altre società tecnologiche, unendo gli sforzi per il bene dell’accessibilità.