Così un Buco Nero si è mangiato una Stella più grande del nostro Sole.

Pochi fatti sembrano violenti quanto la distruzione di una stella nelle mani di un buco nero supermassiccio. Pertanto, quando la NASA ha pubblicato un video di un tale evento, hanno lasciato gli amanti dell’astronomia senza parole. È spaventoso pensare che un simile cataclisma avvenga intorno a noi e senza che ce ne accorgiamo.

Un buco nero ha distrutto una stella di dimensioni maggiori del nostro sole!

Un evento di perturbazione delle maree è caratterizzato dall’avvicinamento di una stella a un buco nero, che provoca la distruzione del corpo celeste per effetto della forza di marea del buco. La NASA stima che fenomeni come questo si verifichino solo ogni 10 mila o 100 mila anni.

Quando una stella si avvicina a un buco nero supermassiccio, la forza di gravità fa sì che la stella cominci a girargli attorno, mentre perde la sua forma e inizia a cadere a pezzi.

Di conseguenza, il corpo celeste diventa un flusso di gas che si disperde nello spazio. Una parte di esso rimane attorno al buco formando un disco, come puoi vedere nella simulazione creata dalla NASA.

Questo processo è noto in astrofisica come spaghetizzazione. Sì, quella stella si è allungata proprio come una tagliatella, a causa della gravità del buco nero.

Per fare un confronto, la dimensione della stella nell’evento (che era chiamata ASASSN-19bt) era simile a quella del nostro sole. Invece, si stima che il buco nero abbia una massa 6 milioni di volte maggiore di quella della nostra stella.