Video Gol Milan-Sassuolo 2-1, ottavo di finale Coppa Italia TIM Cup

RISULTATO COPPA ITALIA – Il Milan ha battuto il Sassuolo a San Siro ieri sera 2-1, qualificandosi ai quarti di finale della Coppa Italia TIM Cup. Per sapere il suo prossimo avversario ai quarti dobbiamo aspettare l’esito della sfida dell’ottavo di finale Torino-Lazio in programma questa sera alle ore 21, in diretta streaming su rai.tv.

Come una settimana fa anche ieri sera tre gol a San Siro, ma questa volta ad avere la meglio e’ stato il Milan di Inzaghi. Al 38′ segna il suo primo gol stagionale “pazzo” Pazzini su assist di Cerci che era partito da titolare. Al 63′ Sansone pareggia su calcio di rigore, un penalty causato da un fallo di Zapata su Pavoletti. All’86’ l’olandese de Jong decide il match.

Nigel De Jong quindi e’ stato il match winner della sfida di Coppa Italia tra Milan e Sassuolo. Questo il suo commento post-partita: “Non e’ importante chi segna il gol, ma vincere. Oggi non era una gara facile perche’ il Sassuolo e’ forte, ma l’importante era vincere e l’abbiamo fatto. E’ la prima vittoria di questo nuovo anno ed e’ importante per la nostra fiducia. Dobbiamo continuare a lavorare in vista del prossimo match di campionato contro l’Atalanta. Dobbiamo lavorare tanto per raggiungere il terzo posto” e quindi la Champions League.

Complimenti anche a Pazzini: “Proviamo sempre a giocare un calcio offensivo, oggi non c’era Menez, ma Pazzini ha fatto una grande partita, sono contento per lui”.

Il Sassuolo se ne torna a casa con qualche polemica. Il tecnico neroverde Eusebio Di Francesco non e’ d’accordo sul gol annullato a Vrsaljko: “E’ stata una partita aperta. Peccato per il nostro gol nel finale del primo tempo che era valido. Per me non e’ stata una chiamata giusta quella del guardalinee. In caso di piccolo dubbio il regolamento dice che non si fischia. Poteva cambiare la ripresa. Comunque non parliamo dell’arbitro. La sconfitta in ogni caso ci puo’ stare, anche perche’ oggi ho fatto giocare molti giocatori che di solito giocano meno e la loro prestazione mi ha lasciato molto contento. Sono giocatori che meritavano di giocare e che potevano far male al Milan come i titolari, che tra l’altro ho fatto riposare perche’ e’ la terza partita in una settimana che facciamo. Il Milan ha fatto la sua gara e ha vinto. Siamo stati disordinati in occasione del loro gol, ma va bene cosi’, l’obiettivo resta quello di raggiungere una salvezza tranquilla. Siamo in linea con il programma, ma fino a quando non raggiungeremo i 40 punti l’obiettivo sara’ quello, anche perche’ ho tanti giocatori giovani che rischiano di distrarsi. Una volta raggiunto il risultato dei 40 punti, vedremo”.