Agli Open US di tennis, Andreas Seppi vince sul belga Xavier Malisse una non facile partita a New York, con il punteggio finale di 6-3, 3-6, 7-5, 7-5, dopo una sospensione per pioggia di 5 ore e 12 minuti e un incontro durato 2 ore e 59 minuti e che consegna a Seppi il biglietto per il secondo turno. L’altoatesino è stato sempre in partita, molto attento e con il sangue freddo, una condizione mentale che lo ha aiutato a superare il confronto.

Uscita di scena disastrosa per il tennista italiano, il ligure Fabio Fognini, il quale perde in un’ora e 27 minuti contro il numero 128 al mondo, l’americano Rajeev Ram con il risultato di 6-1, 6-2, 6-2.

A far perdere il confronto sono stati il nervosismo e i continui errori, che Fognini in conferenza stampa ammette: “Non ci sono scuse per un risultato del genere. Non ho giocato, non sono riuscito a esprimermi, non ho trovato le soluzioni in corsa“.

Dei 5 italiani in tabellone agli US Open di Tennis, al secondo turno ci va solo Andreas Seppi, ma se per i vari Lorenzi, Fabbiano e Volandri il pronostico era proibitivo, per Fabio Fognini il discorso era un po’ diverso perdendo l’occasione di prendere ottimi punti ATP.