Un uomo sacrifica sua suocera in "rituale" per evitare l'eruzione del Vulcano Popocatépetl.

INCREDIBILE IN MESSICO – Intorno alle 6:30 del pomeriggio, elementi dell’esercito messicano vietarono il passaggio di un uomo a bordo di un autoveicolo 4X4 che stava cercando di superare i limiti di sicurezza del vulcano Popocatépetl.

Secondo il rapporto militare, visto il nervosismo dell’uomo, i soldati hanno chiesto all’uomo di scendere dal veicolo per effettuare un controllo di routine. Il presunto assassino è sceso dal veicolo e ha atteso per diversi minuti mentre controllavano, finché non hanno trovato il corpo di una donna senza vita, di circa 50 anni.

Il cratere del vulcano Popocatépetl aumenta di diametro e profondità.

Quando gli è stato chiesto perché avesse il corpo, l’uomo ha risposto che stava facendo un rituale in modo che il vulcano non esplodesse:

Ho paura che l’umanità finisca con un’esplosione del Popocatépetl, stavo leggendo e i nostri antenati hanno sacrificato un umano come offerta al Popocatépetl per non avere la eruzione. Per questo ho cercato la persona giusta, qualcuno che non mi mancherà”.

I soldati sono rimasti a bocca aperta (e non solo loro a leggere questa incredibile notizia): una spiegazione senza logica. L’uomo è stato fermato e adesso è sotto interrogatorio degli inquirenti.