Jaylen Fryberg, autore della tentata strage al liceo "Marysville-Pilchuck High School" di Marysville (Washington, USA).

SEATTLE (STATI UNITI) – E’ stato identificato l’autore del folle gesto di questa mattina alla scuola Marysville-Pilchuck High School di Marysville, nello stato di Washington, a 35 miglia di distanza da Seattle negli Stati Uniti. Si chiama Jaylen Fryberg ed era una matricola del liceo. Ha aperto il fuoco nella caffetteria e poi ha terminato con la sua stessa vita. Tre delle vittime colpite da Fryberg sono stati portate in ospedale con ferite da arma da fuoco e sono in condizioni critiche. Uno studente del liceo ha detto che Fryberg era popolare nella scuola, ma aveva recentemente subito il mobbing, tra cui atti di bullismo.

Una sparatoria ha mobilitato molta polizia nello stato di Washington. Fotogramma “catturato” in diretta da NBC News.

Fryberg era un nativo-americano, discendente della tribù Tulalip, che aveva giocato anche nella squadra di football. Un altro testimone ha dichiarato che nella caffetteria vi era sangue ovunque e che Fryberg aveva uno sguardo vuoto nei suoi occhi. Un suo compagno di classe e’ sicuro che Fryberg era arrabbiato a causa di una delusione amorosa, in quanto una ragazza della scuola di soli 15 anni lo aveva respinto. L’ultimo tweet di Jaylen Fryberg (guarda la sua fotografia pubblicata su Instagram) pubblicato sul suo account alla vigilia della sparatoria a scuola: “Non durera’… Non potra’ mai durare…”.

Una triste storia, come molte altre simili che giungono dagli Stati Uniti. Le immagini in diretta della tentata strage che hanno mostrato al mondo la terribile sequenza dei fatti della scuola Marysville-Pilchuck High School di Marysville, vicino Seattle, nello stato di Washington, ha scioccato il popolo americano, e non solo.

Evacuazione in diretta live alla Marysville-Pilchuck High School di Marysville, vicino Seattle, nello stato di Washington.

Tra aggiornamenti e ultime notizie che sono arrivati dagli States, vi e’ stata prima quella che almeno uno studente sarebbe morto nella sparatoria avvenuta nel liceo a nord di Seattle. Lo aveva detto il Seattle Times che citava fonti della polizia. Successivamente e’ arrivato il nuovo conteggio, con la tv locale Komo di Seattle che afferma che le vittime sono tre (di cui una studentessa) e almeno sette i feriti tra cui anche un professore. L’ultima sparatoria a Seattle era avvenuta alla Seattle Pacific University, dove un uomo armato aveva assassinato uno studente e ferito altri due il 5 giugno scorso.