14d2a63bb172b3f8d90c14bdf78377ef

TERREMOTO OGGI – Ancora una forte scossa di terremoto sentita questa mattina e registrata in provincia di Forlì-Cesena: dopo l’evento sismico del 26 gennaio, si è registrato nuovamente un magnitudo 4,1 alle ore 06:32 italiane di oggi, sabato 28 gennaio 2023. L’epicentro, come evidenziato dalla Rete Sismica Nazionale (INGV Terremoti) è stato localizzato nella provincia di Forlì – Cesena, 3 km a sud ovest di Gambettola, con ipocentro a una profondità di circa 18 km. Dopo l’evento di ML 4,1 di questo mattina sono state localizzate altre quattro scosse di magnitudo compresa tra 1,6 e 2,2 (aggiornamento ore 07:30).

Anche questa scossa di terremoto è stata risentita ampiamente in Romagna soprattutto nelle aree costiere tra Cesena, Forlì e Rimini. Notizie di chi ha sentito il terremoto arrivano anche da lungo la costa settentrionale delle Marche, in provincia di Pesaro.

Dalle prime verifiche eseguite l’evento è stato avvertito distintamente dalla popolazione ma non si segnalano danni a persone o cose.

INGV Terremoti ci ricorda che la pericolosità sismica di questa area è considerata alta. Basti ricordare al forte terremoto del 11 agosto 1483 di magnitudo stimata Mw 5.7 in Romagna, o ad altri eventi significativi come quelli del 1875 e i terremoti riminesi del 1916.

La recente replica: “Breve ma intensa”

Alle ore 10:29 una nuova replica di terremoto M4,1, con epicentro questa volta in mare, a 21 km NW di Rimini e 8 km SE di Cervia. Chi ha sentito il terremoto a Cesenatico afferma “Breve ma intensa. Arriva sempre prima il ruomore e poi segue la scossa che ti destabilizza parecchio“. “L’ha preso seriamente sta volta è stato più rumoroso” affermano da Bellaria-Igea Marina a 8 km SE dall’epicentro. Sentito anche a Ravenna: “Scossa orrizzontale con movimento lampadari“.