Trema ancora l’Emilia. Una scossa di terremoto di magnitudo 4,0 della scala Richter è stata avvertita alle 15:14:05 di oggi venerdì 25 maggio (13:14:05 UTC) anticipata da un’altra scossa di terremoto di magnitudo 3,2 (quest’ultima con epicentro Mirandola).

Secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile e dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’epicentro è stato individuato a 2 Km a nordest di Mirandola (in provincia di Modena) a 10 Km di profondità. “Un movimento ondulatorio in 2 fasi” con un breve e sordo colpo, dichiarano i testimoni.

Una scossa che fa parte del lungo sciame sismico provocato dal terremoto del 20 maggio scorso. Un sisma dal quale hanno avuto seguito altre forti scosse come quella di ieri di magnitudo 4,3 della scala Richter.

Nell’evento sismico di oggi sono stati interessati i comuni di Poggio Rusco (provincia di Mantova), San Giovanni del Dosso (MN), Mirandola (MO), San Felice sul Panaro (MO), Medolla (MO) e Cavezzo (MO). Il terremoto è stato avvertito anche a Finale Emilia (MO), a Carbonara di Po (MN) ma anche a Modena (a 31 Km a nordest dall’epicentro), a Sant’Agata Bolognese ed a Correggio.

Continua così lo sciame sismico in Emilia che dal 20 maggio scorso continuano a convivere con la preoccupazione causata dai numerosi sismi occorsi successivamente.