TERREMOTO OGGI EMILIA – Dieci giorni fa un terremoto di magnitudo 5,9 della scala Richter aveva causato sette vittime e oltre 7 mila sfollati con pesanti danni al patrimonio artistico tra le zone di Modena, Ferrara e Mantova, e per le quali il governo ha dichiarato lo stato di emergenza.

Oggi il Consiglio dei ministri prenderà tutti i provvedimenti necessari per ricostruire la zona colpita dalla nuova scossa di terremoto di ieri di magnitudo 5,8 che ha provocato altre vittime e altri 8 mila sfollati.

Ma la terra non cessa di tremare, e nel pomeriggio di ieri altri due forti scosse di terremoto: una di magnitudo 5,3 alle 12:55 e un’altra di magnitudo 5,1 alle 13 circa, sentite fino in Umbria e Toscana.

Nella notte di oggi almeno una cinquantina di scosse di terremoto superiori a magnitudo 2 e a meno di 10 Km di profondità, sono occorse per continuare in quello che la Protezione Civile definisce come uno sciame sismico che potrebbe produrre nelle prossime ore un altro forte evento sismico.

Alle 03:54:45 una scossa di terremoto di magnitudo 3,4 a 6,6 Km di profondità sempre tra le località di Medolla, Mirandola, Cavezzo e San Felice sul Panaro, in provincia di Modena, e San Giovanni del Dosso, in provincia di Mantova.