sinner tennis montecarlo

DIRETTA TENNISJannik Sinner continua a vincere nel torneo di Montecarlo, raggiungendo le semifinali dopo una vittoria contro il danese Holger Rune con il punteggio finale di 6-4 6-7 6-3. La partita è stata intensa, con Sinner che ha mancato due match-point nel secondo set, finendo per perdere il tiebreak. Tuttavia, ha mostrato maggiore lucidità nel terzo set e ora si prepara ad affrontare Tsitsipas nelle semifinali, oltre a confermare che rimmarrà numero 2 al mondo dopo la conclusione di questo torneo.

Tennis Montecarlo: Sinner batte un odioso Rune

Jannik Sinner dimostra ancora una volta la sua calma. Anche di fronte a un avversario provocatorio come Holger Rune, che nel 2023 ha eliminato Sinner dal Masters 1000 di Monte Carlo ma che quest’anno ha dovuto arrendersi al numero 2 del mondo. Il giocatore di Bolzano ha affrontato una delle partite più difficili degli ultimi tempi, ma è riuscito a vincere con un punteggio di 6-4 6-7 6-3. Ora Sinner si prepara a sfidare il greco Stefanos Tsitsipas in semifinale, il quale ha battuto il russo Karen Khachanov con un punteggio di 6-4 6-2.

La partita è iniziata con il dominio del servizio da parte del danese, che ha messo in difficoltà Sinner con tre ace nei primi due giochi e ha avuto anche una palla break nel quarto gioco. Tuttavia, Sinner ha mantenuto la calma e ha rovesciato la situazione con sette punti consecutivi.

Nel secondo set, Rune ha subito una battuta d’arresto al quinto game, concedendo tre palle break a Sinner che però non è riuscito a sfruttare. Rune ha ripreso il controllo con cinque punti consecutivi, ma ha commesso errori cruciali che hanno permesso a Sinner di rimanere in partita.

Durante il tie-break, Sinner ha ottenuto un mini-break grazie agli errori di Rune, ma quest’ultimo è riuscito a rimontare e vincere il set sfruttando gli errori dell’italiano.

Nel terzo set, Sinner è riuscito a strappare il servizio di Rune sul 5-3 e ha chiuso la partita dopo due ore e quaranta minuti di gioco, sfruttando la confusione dell’avversario causata dal suo cambiamento di strategia.