SuperVulcano Yellowstone: Vulcanologi rilevano quasi 100 Terremoti in 24 ore.

Uno sciame di 91 terremoti è stato rilevato il 10 settembre sotto la caldera del Parco nazionale di Yellowstone, ha riferito lo United States Geological Survey (USGS per il suo acronimo in inglese). Nessuno dei terremoti ha superato magnitudo 3,0.

L’attività sotterranea ha coinciso con una serie di esperimenti scientifici condotti nell’area da vulcanologi, che stavano provocando vibrazioni a bassissima frequenza con un camion da 31 tonnellate su piastre metalliche, con l’obiettivo di riconoscere la parte superiore della grande camera magmatica di Yellowstone. Per fare questo, hanno posizionato centinaia di sismometri temporanei, grazie ai quali è stato possibile registrare lo sciame con un livello di dettaglio senza precedenti.

“È fantastico che ciò sia accaduto, perché significa che siamo stati in grado di vedere lo sciame con centinaia di sismografi temporanei”, ha detto Michael Poland, scienziato responsabile dell’osservatorio del vulcano Yellowstone citato dal Sacramento Bee.

La regione è considerata una delle più sismicamente attive negli Stati Uniti, poiché si registrano tra 1500 e 2000 scosse all’anno e questo sciame è “grande in termini di numero e magnitudo”, sebbene sia “lontano dai numeri record”, afferma la Poland.

Grazie alle caratteristiche ottenute dai ricercatori, questo sciame diventerà il meglio studiato nella storia di Yellowstone.

La sequenza sismica più impressionante ha causato 2400 scosse tra giugno e settembre 2017, una delle quali ha raggiunto una magnitudo di 4,4 gradi.

Per ora, i vulcanologi dicono che non c’è motivo di preoccuparsi, perché secondo i dati del 1° settembre presentati dall’USGS, il parco è al livello di allerta “normale” o verde, in quanto non ci sono segni di un’eruzione imminente.