studentessa annulla multa parcheggio aiuto chatgpt

Una studentessa britannica ha utilizzato ChatGPT, il famoso chatbot di intelligenza artificiale (AI), per annullare una multa per il parcheggio. Dopo aver ricevuto una multa di 60 sterline nella città inglese di York, la studentessa ha utilizzato lo strumento AI per redigere un’efficace lettera di appello.

La giovane ha spiegato che il ticket del parcheggio era stato emesso in modo errato, poiché aveva il permesso di parcheggiare nella sua strada. ChatGPT ha quindi creato una lettera convincente sulla base dei dati forniti dalla studentessa, che ha presentato all’autorità locale. In pochi giorni, è stata informata che il ricorso era stato accolto.

E’ proprio vero: con l’intelligenza artificiale, il futuro è diventato presente in innumerevoli attività.