EURO 2012 SVEZIA – Scandalosa punizione da parte del tecnico della nazionale svedese di calcio, Erik Hamren, nei confronti del secondo portiere Johan Wiland, reo di aver preso male un pallone durante una seduta di allenamento. La Svezia sta facendo parlare di sè, non solo per il fatto di aver perso contro l’Ucraina e la rabbia del suo attaccante numero uno Zlatan Ibrahimovic.

Per molti si tratta di un metodo da caserna quello visto in allenamento, che ha spinto la critica svedese a muovere le prime accuse di mobbing.

Di cosa si tratta? Sul sito del quotidiano nazionale Expressen, è stato pubblicato un video dove viene ripreso il secondo portiere della nazionale di Svezia, Johan Wiland, con i pantaloncini abbassati usato come bersaglio dai compagni intenti nel colpirlo con il pallone da una certa distanza.

In soccorso alle critiche che stanno arrivando da tutto il mondo, arriva l’ex portiere svedese Thomas Ravelli, il quale ha difeso i metodi di Erik Hamren, dichiarando che non si tratta di metodi da bullismo.