FORMULA 1 GP D’ITALIA – Disastro Ferrari a Monza nell’olimpo della velocita’. A perdere la pazienza non solo i numerosi tifosi del cavallino rampante, ma anche l’amministratore delegato del Gruppo Fiat Chrysler. Marchionne lancia un chiaro messaggio a Luca di Montezemolo il quale aveva ribadito l’intenzione di rimanere ancora per molto in casa Ferrari: “Le sue dimissioni non sono sul tavolo, che resti, ma nessuno è indispensabile. La cosa importante per la Ferrari è vincere, non solo nei risultati economici, ma anche dal punto sportivo e invece sono sei anni che non vinciamo”.

Altra cosa che infastidisce la dirigenza di Marchionne e non solo i tifosi della rossa, e’ il fatto che Fernando Alonso e Kimi Raikkonen sono campioni del mondo in Formula 1 eppure la Ferrari non riesce a vincere.

Marchionne conclude l’intervista dicendo “Avere una Ferrari vincente in F1 è un punto non negoziabile e rimane obiettivo chiaro.

Non possiamo accettare una cosa diversa da quella. Vedere persone in settima o dodicesima posizione non interessa né a me né alla Ferrari”.

Saltano i nervi in casa Ferrari, Marchionne avvisa Montezemolo dopo il Gp d'Italia
Saltano i nervi in casa Ferrari, Marchionne avvisa Montezemolo dopo il Gp d’Italia