I Rolling Stones sono arrivati su Marte, un bel regalo da parte della NASA.

Una pietra con il nome dell’iconica band The Rolling Stones è su Marte grazie alla decisione presa dalla NASA.

I Rolling Stones hanno attraversato i limiti della Terra per raggiungere Marte, grazie a una roccia che è stata battezzata in modo informale, con il loro nome dal team della NASA responsabile del modulo spaziale InSight, che ha deliziato la band britannica.

Rolling Stones Rock” è un po’ più grande di una pallina da golf e sembra che il 26 novembre 2018 abbia rotolato di un metro, guidata dai propulsori di Insight durante l’atterraggio su Marte.

I Rolling Stones sono arrivati su Marte, un regalo della NASA.

I responsabili di Insight nel laboratorio di propulsione a reazione dipendente dalla NASA, hanno deciso con questo gesto di celebrare l’arrivo della band nella città di Pasadena, dove ha sede e in cui si sono esibiti in un concerto recentemente per il tour “Stones No Filter”.

Mick Jagger ha ringraziato per il regalo della NASA

Questo onore ha incantato Mick Jagger, Keith Richards, Charlie Watts e Ronnie Wood. Il leader della band ha ringraziato il riconoscimento della NASA dal palco durante la sua esibizione a Pasadena. La dichiarazione della band attraverso il Jet Propulsion Laboratory:

Questa è senza dubbio una pietra miliare nella nostra lunga e casuale carriera. Grazie a tutti alla NASA per aver reso possibile tutto ciò“.

Il nome di “Rolling Stones Rock” va come un anello al dito, secondo il direttore della NASA Planetary Science Division di Washington, Lori Glaze.

Una delle missioni della NASA è quella di condividere il proprio lavoro con un pubblico diverso, ha detto Glaze. “Quando abbiamo saputo che gli Stones sarebbero stati a Pasadena, rendere omaggio sembrava un modo divertente per raggiungere i fan di tutto il mondo”.

Il giorno dopo l’atterraggio, il modulo spaziale InSight ha acquisito immagini in cui sulla superficie rosso-arancione di Marte c’era una traccia dietro la roccia. Questa è la prima volta che la NASA osserva che una pietra si muove così tanto a causa dell’atterraggio di un modulo spaziale.

Rolling Stones Rock è una grande pietra

Il geologo Matt Golombek, uno dei responsabili della valutazione della sicurezza dei potenziali siti di sbarco e del controllo delle rocce, ha affermato che durante la sua carriera ha visto molte pietre su Marte.

Rolling Stones Rock Foto NASA su Marte.

Rolling Stones Rock” sicuramente non uscirà in molti articoli scientifici,ma è senza dubbio uno dei più interessanti”, ha dichiarato Golombek nell’affermazione.

I nomi ufficiali e scientifici di tutti i luoghi e oggetti del Sistema Solare sono ufficialmente designati dall’Unione Astronomica Internazionale. Tuttavia gli scienziati che lavorano con rover attivi su Marte hanno dato soprannomi non ufficiali a rocce e altre caratteristiche geologiche. Questi nomi facilitano il riferimento a quegli oggetti nei documenti scientifici. Quindi, sebbene “Rolling Stones Rock” sia una denominazione non ufficiale, apparirà sulle mappe di lavoro di Marte.

La missione InSight, che è atterrato in una zona piatta di Marte conosciuta come Elysium Planitia, mira a studiare l’interno e la composizione del pianeta. I dati raccolti aiuteranno a conoscere meglio la formazione del pianeta rosso avvenuta 4500 milioni di anni fa, nonché ad espandere la conoscenza degli altri tre pianeti interni del Sistema Solare (Mercurio, Venere e Terra).