Europa League: come sono andate Milan Atalanta e Lazio nelle partite di ieri

DIRETTA CALCIO – Milan Atalanta e Lazio cu hanno regalato un altro turno da sogno, da alto ranking, in Europa League. Dopo le tre vittorie in Champions League di Juventus Roma e Napoli, sono arrivate altre due vittorie in Europa League con Milan e Lazio, e un importante pareggio per l’Atalanta capace di pareggiare in una partita difficile giocata a Lione in Francia. Un secondo turno che per altri ha significato pure l’esonero, come nel caso del nostro Carlo Ancelotti che ha perso la panchina del Bayern Monaco a seguito della sconfitta subita contro il Paris SG.

Lazio-Zulte Waregem 2-0

La Lazio ha battuto i belgi del Zulte Waregem con il risultato di 2-0. All’Olimpico, nella partita della seconda giornata del Gruppo K della fase a gironi di Europa League, sono andati in gol Felipe Caicedo al 18′ e Immobile al 90′. Questo il commento di Felipe Caicedo al suop rimo gol con la maglia della Lazio: “Sono contento perche’ la squadra ha giocato bene, abbiamo vinto e conquistato i tre punti che erano il nostro obiettivo. Sono contento di aver segnato questo gol. Sto recuperando la forma. Loro sono una buona squadra e nel secondo tempo hanno cercato di giocare la partita. Pero’ poi il gol di Immobile ci ha dato la sicurezza. Lui e’ un grandissimo giocatore e io da parte mia devo farmi trovare pronto quando il Mister mi chiama”.

Olympique Lione-Atalanta 1-1

È terminata con il risultato di 1-1 la sfida tra Lione e Atalanta, secondo match del girone E di Europa League. Al gol di Traore’ al 45′ del primo tempo ha risposto Papu Gomez al 12′ della ripresa con uno splendido calcio di punizione dalla sinistra. La squadra nerazzurra sale cosi’ a 4 punti nella classifica del raggruppamento, davanti al Lione e Apollon con 2 punti, solo un punto per l’Everton di Wayne Rooney andato oggi a segno nel 2-2 contro l’Apollon.

Match player senza dubbio l’argentino Papu Gomez: “Questa pareggio vale come una vittoria. Abbiamo sofferto tantissimo. Abbiamo tenuto bene il campo e difeso molto bene contro una squadra esperta e molto forte. Ora vogliamo continuare a fare la storia. Per me e’ importante segnare. In Europa non ho fatto grandi esperienze, quindi qualcuno ancora non mi conosce, ma da oggi mi conosceranno meglio.

Qualificazione piu’ vicina? Noi vogliamo essere competitivi in ogni stadio e passare il girone. Mancano ancora quattro partite, ma con questi quattro punti siamo ben messi”.

Papu Gomez ha chiuso l’intervista ai mocrofoni di Sky nel dopo-partita con una battuta sulla Juventus, prossimo avversario in campionato nel match di domenica prossima: “Per fortuna affrontiamo i bianconeri e non abbiamo bisogno di cercare le motivazioni. Ora cancelliamo questa partita, pensiamo alla Juve e vediamo cosa c’e’ da migliorare, perche’ dobbiamo fare punti anche in campionato”.

Milan-Rijeka 3-2

Per chi non ha visto questa partita vi mostriamo semplicemente la sequenza dei gol dei marcatori e capirete da soli che razza di partita da cardiopalma è stata:

14′ gol di André Silva (Assist di F Borini) 1 – 0
53′ gol di Musacchio (Assist di Leo Bonucci) 2 – 0
84′ gol di Acosty 2 – 1
90′ gol di Elez su calcio di rigore 2 – 2
90’+4 gol di Patrick Cutrone (Assist di F Borini) 3 – 2

Negli ultimi 5 minuti il Milan commette due leggerezze e si fa raggiungere dalla formazione croata. È stato Patrick Cutrone evita una figuraccia al Milan con il gol decisivo allo scadere. All’ultimo minuto del tempo regolamentare Romagnoli commette un inutile fallo di rigore su Crnic. Se ne incarica Elez che beffa Donnarumma. Il match sembra chiuso, ma all’ultimo minuto di recupero e’ l’orgoglio di Cutrone a ridare il sorriso a Vincenzo Montella con un gol da grande cannoniere.

L’ammissione di colpa di Vincenzo Montella: “Dobbiamo crescere nella gestione delle partite. E’ abbastanza evidente. Oggi ci portiamo a casa questa esperienza ed energia, insieme allo spirito e all’orgoglio della squadra che ha portato alla vittoria. Comunque e’ un bicchiere pieno perche’ abbiamo vinto”. Poi ha commentato anche il prossimo match in Serie A programmato per domenica contro la Roma: “Quest’anno a San Siro le abbiamo vinte tutte. Credo che la cosa abbia una valenza, o quanto meno me lo auguro”.