Real Madrid Napoli 3-1 Video: vittoria merengues con remontada stellare

Bocciato il Napoli formato Champions che ha perso 3-1 in casa del Real Madrid nella partita di andata degli ottavi di finale. In realtà all’8′ Lorenzo Insigne illude tutti con un’invenzione da genio che porta in vantaggio la sua squadra al Bernabeu. Poi lentamente quanto inesorabilmente, i limiti della squadra di Sarri permettono di far emergere i meriti del Real Madrid di Zidane: una squadra di grandi campioni.

Diciamo che al Napoli è mancato il pressing fuori area: non si può permettere all’avversario di corssare comodamente e di tirare in porta dai 20 metri. Al 18′ arriva il gol del pareggio: cross con l’esterno pregevole di Carvajal per lo stacco vincente di Benzema. Il Real attacca ancora e sul finire di primo tempo sfiora il 2-1 con una grande giocata di Ronaldo a liberare Benzema in area: superato Reina in uscita il pallone colpisce il palo esterno. L’arbitro concede, tra l’altro, il calcio d’angolo che non esisteva.

Nella ripresa la “remontada” degli spagnoli non si fa attendere. È il 49′ quando Cristiano Ronaldo mette a sedere Koulibaly sull’out di destra, per poi passare il pallone indietro al limite per il piazzato di Toni Kroos, che infila nell’angolino per il vantaggio del Real.

Il 3 a 1 arriva pochi minuti più tardi. Al 54′ infatti le merengues segnano con Casemiro (foto) il quale si inventa un tiro forte al volo da vero fuoriclasse.

Le parole di Arrigo Sacchi dagli studi di Premium Sport, delineano perfettamente l’analisi della partita del Bernabeu. “È successo che la squadra più forte fosse quella che pressava di più, ma non credo sia una bocciatura per il Napoli.

Sono convinto che il Napoli possa fare meglio di quanto fatto, in casa farà meglio. In difesa la squadra ha mostrato dei limiti difensivi, c’era qualcuno non in forma come Koulibaly. Anche Zielinski e Mertens hanno deluso, avranno sofferto molto la tensione. In cuor mio ci speravo, ma sapevo che c’era troppa differenza. Avessero fatto quello che fanno abitualmente in Italia, tutto il mondo avrebbe parlato del Napoli”.

Sacchi poi aggiunge: “Sono convinto che il Napoli possa fare bene. In casa vedremo una partita diversa. In fase difensiva stasera ha dimostrato dei limiti collettivi e individuali. Koulibaly non era in forma, ma ha la giustificazione che è stato in Coppa d’Africa. Male anche Hysaj, Zielinski, Mertens. Hanno sofferto la tensione. C’era troppa differenza tra le due squadre. A Napoli sarà completamente diverso”.

Real Madrid Napoli 3-1, tabellino e highlights

Marcatori Gol: 8’ Insigne (N), 19’ Benzema (R), 49’ Kroos (R), 54’ Casemiro (R).

REAL MADRID (4-3-3): Navas; Carvajal, Varane, Ramos (Dal 71’ Pepe), Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; James Rodriguez (Dal 76’ Lucas Vazquez), Benzema (Dal 82’ Morata), Cristiano Ronaldo. Allenatore Zidane.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (Dal 75’ Allan), Diawara, Hamsik (Dall’84’ Milik); Callejon, Mertens, Lorenzo Insigne. Allenatore Sarri.

Arbitro: Skomina (Slo). Ammoniti: Ramos, Zielinski, Modric, Mertens.