QWANT vs GOOGLE, scopri il motore di ricerca che rispetta la nostra privacy

QWANT è destinato a diventare il principale rivale di Google per essere eletto come il motore di ricerca preferito dagli internauti. La caratteristica principale di Qwant è che non traccia le ricerche effettuate dagli utenti, rispettando quindi la loro privacy.

Neutralità della ricerca, rilevanza della ricerca, nessun Tracker, nessun Cookie e quindi rispetto assoluto della privacy. Sono questi i punti di forza di Qwant, motore di ricerca europeo fornito dalla omonima società francese e per bocca dello stesso fondatore “vuole essere la Svizzera di Internet per l’assenza di utenti rintracciabili”.

Lanciato in Italia nel mese di ottobre 2017, Qwant, presente oggi anche in Cina, offre diversi tipi di risultati tra cui siti web, negozi in linea, siti di notizie e rete sociale.

Anche se, come affermato dai suoi fondatori (Jean-Manuel Rozan, esperto di finanza, ed Éric Leandri, specialista nella sicurezza dei computer), Qwant non vuole competere con Google ma “mostrare qualcosa di diverso”, a noi sembra inevitabile il confronto tra i due motori di ricerca.

La privacy è diventato un tema molto delicato in internet, vedi i recenti casi dello scandalo di Facebook o le infiltrazioni di paesi sulle elezioni politiche. “Offrire al mondo una visione panoramica e imparziale di internet per de-compartimentalizzare le fonti d’informazione e rispecchiare tutta la ricchezza della rete in una sola pagina”, ci sembra sia la perfetta direzione sulla quale iniziare a muoversi.

“Qwant non usa, né vende mai alcun dato personale”. Noi scegliamo Qwant e voi?