Le prime foto della faccia nascosta della Luna scattate 60 anni fa.

Molte delle prime immagini fotografiche del lato nascosto della Luna realizzate dalla sonda sovietica Luna-3 60 anni fa, sono state ottenute dall’agenzia di stampa RIA Novosti.

Il lato nascosto della superficie lunare si è rivelato più piatto di quello visibile. Ha meno mari e crateri lunari”, ha dichiarato Andréi Kurakin, responsabile della conservazione dei materiali dell’Archivio di documentazione scientifico-tecnica dello Stato russo, l’entità che ha condiviso il immagini.

Le immagini pubblicate da RIA Novosti includono, oltre alle foto della superficie lunare, uno dei modelli della sonda e un disegno che illustra la posizione di Luna-3 al momento in cui sono state scattate le immagini satellitari terrestri.

Luna-3 è stato lanciato il 4 ottobre 1959 e tre giorni dopo ha scattato le prime foto del lato oscuro del nostro satellite.

Queste immagini servirono come base per realizzare la prima mappa e il primo atlante del lato oscuro della Luna nel 1960.

Le foto sono state scattate da una distanza compresa tra 60 mila e 70 mila chilometri dalla Terra. È stato utilizzato un nastro USA da 35 mm, ottenuto dopo aver rimosso i palloncini da ricognizione statunitensi che gli americani avevano lanciato per mappare il territorio dell’URSS.

In totale sono state scattate 29 fotografie, che sono state rivelate a bordo, registrate con una telecamera e trasmesse alla Terra quando la sonda si è avvicinata al nostro pianeta.

Alcune di quelle immagini furono pubblicate su Pravda, il giornale ufficiale del Partito Comunista dell’Unione Sovietica, il 27 ottobre 1959.