MALTEMPO NORD ITALIA – Oggi il terremoto a Ferrara e ieri nubifragi, trombe d’aria e violente grandinate. Tutto questo nel nord Italia (in special modo Veneto e Emilia-Romagna) interessando tra l’altro le province di Verona, Mantova, Rovigo, Bologna e Modena dove sono state addirittura scoperchiati tetti di abitazioni provocando il ferimento di una decina di persone.

L’ondata di maltempo improvviso che ha colpito ieri, venerdì 3 maggio 2013, il nord d’Italia ha provocato, secondo una prima analisi della Coldiretti, danni per milioni di euro. Centinaia le case danneggiate da questa improvvisa perturbazione che si è abbattuta nel pomeriggio di ieri sull’Emilia Romagna, tra la bassa modenese e il bolognese.

Sono Castelfranco Emilia (colpita da una paurosa tromba d’aria nel pomeriggio di ieri) e Mirandola nel Modenese, Bentivoglio e Argelato nel bolognese i comuni più colpiti.

Grandine in provincia di Modena vicino Carpi, con chicchi di ghiaccio grandi come noci. Ritardi anche sulla linea ferroviaria Bologna-Padova, tra le stazioni di Castelmaggiore e di San Giorgio Di Piano, dove la caduta di un albero sui binari, ha causato tra l’interruzione della circolazione sulla linea dalle pre 17:30 per circa un’ora.