Pedro Infante: Esistono idoli che diventano immortali, e senza dubbio il Messico ha il suo. Se volete conoscere il Messico dove conoscere la storia di questo grande artista. A 100 anni dalla sua nascita, persino Google celebra questa icona messicana con un doodle. La più grande leggenda del Messico con 351 canzoni registrate e 61 film da protagonista. È morto quando aveva solamente 39 anni e oggi viene celebrato in tutto il paese del centro america.

Pedro Infante Doodle Google 18 Novembre

Pedro Infante Cruz è nato 100 anni fa a Guamúchil, Sinaloa, proprio quando in questo stato a nord del paese, la violenza era solo uno dei tanti volti della Rivoluzione e non del

narcotraffico. Prima di diventare una leggenda nella musica e nel cinema, era un semplice falegname. Messico celebra il suo centenario con un album in edizione speciale, un biglietto della Lotteria Nazionale, con una mostra speciale al museo e in una serie biografica che presenterà Premiere Televisa nel 2018.

L’attore che ha filmato 61 film. È l’unico messicano ad aver vinto un Orso d’Oro al Festival di Berlino. Come cantante ha registrato 351 canzoni, vendendo 25,3 milioni di album, tenendo la versione più venduta de Las Mañanitas, la tradizionale canzone messicana per i compleanni, con 20 milioni di copie e continua a competere nelle vendite con 100 mila copie all’anno.

La critica musicale dice che Pedro Infante è lo stereotipo del messicano ideale, dopo la rivoluzione messicana. Rappresenta valori ancora validi per i tutti messicani perchè solidale, generoso, che compie sacrifici per la sua famiglia, preoccupato per il bene comune, per tutti coloro che dal basso raggiungono la vetta, senza mai dimenticare la sua origine.