mondiali calcio streaming gratis rojadirecta qatar 2022

Dove vedere le partite di calcio in tv dei Mondiali in Qatar 2022: Australia-Danimarca, Tunisia-Francia, Polonia-Argentina, Arabia Saudita-Messico, di oggi mercoledì 30 novembre 2022, con orario d’inizio e canale tv. Di seguito tutte le informazioni per vedere le partite di oggi in streaming live e tv, con alcune curiosità.

16:00 Diretta Australia-Danimarca (Mondiali) – In tv su Rai Sport + HD, streaming gratis su RaiPlay

Come primo o unico marcatore dell’Australia nelle ultime due vittorie internazionali, l’attaccante Mitch Duke sta aiutando a zittire i detrattori nelle ultime settimane. Al suo fianco ci sarà il difensore Andreas Christensen, che è stato uno dei punti forti della Danimarca, dopo aver aggiunto un gol contro la Francia alle sue quattro stoppate contro la Tunisia.

Statistica in evidenza: tutte tranne due delle otto partite della Danimarca nel 2022 hanno visto la squadra vincente segnare esattamente due gol (gli altri risultati sono stati lo 0-0 contro la Tunisia e la sconfitta per 1-0 in Croazia). Curiosità sui Mondiali: gli unici gol che Oleg Salenko abbia mai segnato a livello internazionale per la Russia sono arrivati nelle fasi a gironi della Coppa del Mondo del 1994 negli Stati Uniti d’America. I suoi sei gol all’epoca gli valsero la Scarpa d’Oro e rimane l’unico giocatore ad aver vinto il premio con una squadra eliminata nella fase a gironi.

16:00 Diretta Tunisia-Francia (Mondiali) – In tv su RAI 1, streaming gratis su RaiPlay

La Tunisia spera che Youssef Msakni riesca a trovare la rete, dato che ha portato la sua nazionale alla vittoria in 12 delle sue 14 partite in nazionale (2 pareggi). Autore di due gol contro la Danimarca, Kylian Mbappé ha superato Thierry Henry (sei gol) come secondo miglior marcatore della Francia ai Mondiali, e il giovane è ora a soli sei gol dal leggendario Just Fontaine (13 gol).

Statistica in evidenza: la Francia ha alternato vittorie e sconfitte nelle ultime cinque partite di Coppa del Mondo contro le nazionali della CAF (3 vittorie, 2 sconfitte), l’ultima delle quali è stata la vittoria per 2-0 contro la Nigeria nel 2014. Curiosità sui Mondiali: le uniche due nazionali africane a non segnare nella fase a gironi di una Coppa del Mondo sono state l’Algeria nel 2010 e lo Zaire (RDC) nel 1974.

20:00 Diretta Polonia-Argentina (Mondiali) – In tv su RAI 1, streaming gratis su RaiPlay

Puntando a diventare solo il quarto portiere in questo secolo a mantenere inviolata la propria porta in tutte e tre le partite delle fasi a gironi di un Mondiale, Wojciech Szczęsny ha parato un rigore nella vittoria della Polonia contro l’Arabia Saudita, il che significa che ha ora parato 13 rigori sui 38 che ha affrontato dall’inizio della stagione 2018/19, ben il 34,21%! Affronterà il suo compagno di squadra nella Juventus, Ángel Di María, che ha visto l’Argentina perdere solo una volta quando ha fatto gol o assist (35 vittorie, 2 pareggi), anche se quella volta è arrivata nell’ultimo Mondiale.

Statistica in evidenza: dall’edizione del 1970 in poi, l’Argentina ha visto ai Mondiali un solo pareggio a reti bianche durante la fase a gironi. Curiosità sui Mondiali: l’allenatore più giovane ad un Mondiale fu Juan Tramutola, che aveva appena 27 anni quando guidò l’Argentina durante l’edizione del 1930.

20:00 Diretta Arabia Saudita-Messico (Mondiali) – In tv su Rai Sport + HD, streaming gratis su RaiPlay

Il gol della vittoria dell’Arabia Saudita nella partita contro l’Argentina è stato siglato da Salem Al-Dawsari, che cercherà ancora una volta di dimostrare la propria capacità di influenzare le partite, avendo segnato il gol di apertura della sua Nazionale in cinque delle ultime sette partite in cui lui è riuscito a segnare. Con le speranze di raggiungere la fase ad eliminazione diretta che sono letteralmente appese ad un filo, il Messico spera che il proprio portafortuna Hirving Lozano riesca a fare bene, dato che non ha mai perso quando l’attaccante del Napoli è riuscito a segnare (13 vittorie, 1 pareggio).

Statistica in evidenza: l’Arabia Saudita ha mantenuto la porta inviolata solo in una delle sue 18 partite nelle fasi finali dei Mondiali. Curiosità sui Mondiali: le 16 presenze precedenti del Messico alle fasi finali dei Mondiali sono il quantitativo più alto rispetto a qualsiasi Nazionale che ancora non è mai diventata Campione del Mondo.