Notte degli Oscar 2017: quote scommesse per La La Land

Domenica 26 febbraio riflettori puntati sul Dolby Theatre di Los Angeles per la notte più attesa dai cinefili di tutto il mondo, l’Academy Awards. Secondo le quote bwin, la 89a edizione degli Oscar vedrà il trionfo di La La Land con ben 10 statuette: Miglior film (1,16), Miglior sonoro (1,12), Miglior regista (1,05), Miglior attrice protagonista (1,15), Miglior scenografia (1,07), Miglior canzone originale (1,17), Miglior fotografia (1,15), Migliori costumi (1,53), Miglior montaggio (1,12) e Miglior colonna sonora (1,11). Tra le statuette più ambite, la commedia di Damien Chazelle lascerebbe agli avversari solo quelle per il Miglior attore protagonista (1,53) e Miglior sceneggiatura originale (1,60) a Manchester by the Sea.

Questi i pronostici ufficiali, ma se fossero disattesi? In quel caso le squadre italiane dovrebbero dare fiducia a Mel Gibson.

In particolare a sperare nella sua vittoria dovrebbero essere gli juventini. Infatti, la Vecchia Signora trionfò in Champions League nel 1996, proprio quando Braveheart incoronò Mel Gibson con 5 statuette su 10 candidature. Purtroppo il 60enne statunitense si presenta alla notte degli Oscar con 6 candidature per il film Hacksaw Ridge, i pronostici lo danno vincente per il solo Montaggio sonoro (1,55), mentre la sua quota come Miglior regista viene proposta a 21,00 e sale addirittura a 101,00 nel caso del Miglior film.

I napoletani dovrebbero invece tifare per Fuocoammare (Fire at Sea) di Gianfranco Rosi, unico lungometraggio italiano in gara e candidato a Miglior documentario (21,00). Perché? Nella storia degli Oscar, nessun regista italiano è mai riuscito nell’impresa di vincere la statuetta come miglior documentario, sarebbe dunque una prima volta, così come lo sarebbe un’eventuale successo del Napoli in Champions, la cui quota è salita a 81.00, dopo la sconfitta nel match d’andata a Madrid contro i campioni in carica.