Napoli Juventus al veleno

La prima delle due sfide ravvicinate tra Napoli e Juventus si giocherà soltanto il 2 aprile in Serie A e già si è iniziato a fare polemica. I malpensanti hanno criticato ancora l’arbitraggio e in particolar modo quello di Tagliavento in Sampdoria-Juventus terminata 0-1 con il gol di Cuadrado al 7′. Miralem Pjanic era diffidato e nel primo tempo della sfida al Marassi aveva commesso un fallo sul doriano Linetty, che poteva essere tranquillamente sanzionato con un cartellino giallo che sarebbe costato un turmo di sospensione nel match successivo, quello contro il Napoli per l’appunto. Pjanic invece è stato “graziato” da Tagliavento.

A gettare benzina sul fuoco poi c’è stato anche il virale “cinque” che Tagliavento e Pjanic si sono dati dopo il fischio della punizione. È stato Pjanic che in realtà ha allungato per primo la mano a Tagliavento, come per scusarsi e riconoscere di aver commesso fallo.

Gli anti-juventini invece stanno supponendo ben altro mettendoci maliza e teria del complotto. E mancano ben due settimane a Napoli-Juventus di Serie A, sfida che avrà il suo bis alcuni giorni dopo, nella semifinale d’andata di Coppa Italia Tim Cup.