NOVITÀ SMARTPHONE – Moto X, non ci sarà bisogno di ricordare pin e password o utilizzare le proprie impronte digitali: Motorola ha annunciato l’intenzione di rilasciare un dispositivo mobile che riconosce automaticamente gli utenti, permettendo loro di essere identificati anche solo dal modo di tenere il telefono. Lo scrive il Times, nella sezione “Technology”.

Fantatecnologia? Il sistema potrebbe anche richiedere alle persone di indossare speciali “tatuaggi elettronici” o ingoiare “pillole di autenticazione” che aiutano il dispositivo a determinare se viene utilizzata dal legittimo proprietario. Ebbene, queste sono state alcune idee discusse da Dennis Woodside, il CEO di Motorola, nella conferenza “D11”.

Moto X è già previsto che avrà una particolare durata della batteria e sfrutterà la competenza di Motorola nella gestione di sensori come accelerometri e giroscopi, che potranno percepire i contesti d’uso e regolare di conseguenza l’energia erogata per ottimizzare i consumi.

Il progetto di questo nuovo smartphone Android di fascia alta, il primo lanciato dopo l’acquisto di Motorola da parte di Google, è quello di accaparrarsi una fetta del mercato degli smartphone dominato da Apple e Samsung.