MONDIALI BRASILE 2014 – L’Italia di Prandelli non va oltre il pareggio, un risultato che permette comunque agli azzurri di portarsi a quota 14 punti in testa alla classifica del Girone B di qualificazione ai mondiali di calcio, con quattro punti di vantaggio sulla Bulgaria in seconda posizione.

La formazione proposta in campo con Pirlo in regia, De Rossi e Marchisio interni, il tridente milanista composto da Montolivo sulla trequarti e il duo Balotelli-El Shaarawy all’attacco, il blocco della Juventus con Bonucci, Barzagli e Chiellini (terzino sinistro) davanti a Buffon oltre ad Abate come terzino destro, per molti momenti della partita ha sofferto gli attacchi più freschi della Repubblica Ceca, mentre gli italiani sono apparsi molto appesantati evidentemente a causa della preparazione atletica per la Confederations Cup in programma dalla prossima settimana.

Se dovessimo fare una pagella di Repubblica Ceca-Italia (risultato finale 0-0), potremmo dire senza alcun dubbio che il migliore in campo è stato Buffon, autore di interventi miracolosi per difendere il punto, mentre il peggiore è Mario Balotelli il quale tra il 68’ e il 71’ commette due falli stupidi di pura rabbia rimediando due ammonizioni che poteva risparmiare sia per lui sia per la Nazionale di Prandelli.