MONDIALI DI CALCIO BRASILE 2014 – Il ct dell’Italia Cesare Prandelli si lascia andare ad una critica, forse di troppo, verso l’attaccante rossonero Mario Balotelli, dopo il risultato di 5-3 ottenuto dalla nazionale nell’amichevole giocata contro la formazione locale del Fluminense. Alcuni affermano che sia una critica costruttiva, speriamo sia veramente cosi’.

Nella Foto: Cesare Prandelli con Mario Balotelli
Nella Foto Cesare Prandelli con Mario Balotelli

Prandelli, dopo

l’analisi sulla partita: “gli attaccanti devono pensare sempre a segnare, anche in partite amichevoli come questa. Immobile e Insigne insegnano che abbiamo dei ragazzi interessanti in attacco”, commenta la prestazione di Balotelli: “La partita contro la Fluminense ci insegna che per un attaccante i gol vanno cercati ostinatamente. Anche in sfide come queste, esattamente come hanno fatto Immobile e Insigne”.

Balotelli prima della partita amichevole aveva dichiarato “Vinco con l’Italia e sarò leggenda” scatenando i commenti nelle reti sociali di tifosi e non. Cosi al Sunday Mail: “Per me è arrivato il momento di far parlare la gente per ciò che faccio sul campo: ho ancora voglia di essere il miglior giocatore al mondo e di solito tutte le leggende nascono ai Mondiali”.