Minnesota (USA): cittadini chiedono di cambiare la statua di Colombo con Prince.

Dopo il brutale omicidio di George Floyd, le proteste anti-razziste si sono diffuse negli Stati Uniti e in altri paesi. Di recente, alcuni manifestanti hanno rimosso statue di personaggi legati al razzismo, alla schiavitù e al genocidio delle minoranze etniche.

Adesso, più di 10 mila persone hanno firmato una petizione per cercare di rimuovere una statua di Cristoforo Colombo nel Minnesota e sostituirla con una di Prince, un mitico artista afro-discendente nato e cresciuto in quello stato.

Nel testo di quella richiesta collettiva, si può leggere: “In tutta la nazione, i governi locali stanno prendendo la decisione di rimuovere le statue di suprematisti bianchi, proprietari di schiavi e coloro che hanno minacciato il benessere della

popolazione nera. Qui le comunità del Minnesota stanno rivendicando la richiesta di rimuovere il monumento di stato dedicato a Cristoforo Colombo, un uomo che ha assassinato, violentato e ridotto in schiavitù i neri e gli indigeni nelle Americhe”.

Successivamente, hanno sottolineato la rilevanza di Prince come icona culturale:

“Quelli di noi che si iscrivono a questa petizione non credono che Colombo rappresenti i valori del popolo del Minnesota. Invece di glorificare un uomo che voleva porre fine alla vita dei nativi e dei neri, dovremmo onorare i membri della comunità la cui leadership troviamo stimolante. Prince rappresenta i valori del Minnesota mentre Colombo no”.

Sebbene questa petizione sia stata avviata nel 2017, solo recentemente ha guadagnato forza in queste settimane ed è probabile che raggiungerà il suo obiettivo di 15 mila firme nei prossimi giorni.