Vi ricordate il Boeing 777 della Malaysian Airlines scomparso l’8 marzo scorso con 239 passeggeri a bordo? Bene, sappiate subito che rimane tuttavia un “mistero ad alta quota“, e le ultime notizie ci dicono che non si e’ inabissato nella zona dell’Oceano Indiano meridionale in cui sono stati rilevati segnali acustici che avevano fatto pensare alla presenza delle

scatole nere dell’aereo. L’agenzia governativa australiana che coordina le ricerche ha diffuso un comunicato stampa nel quale afferma che in quella zona non vi e’ nessuna traccia del volo MH370 scomparso quasi tre mesi fa. Decine di navi e aerei di una task-force internazionale hanno partecipato alle ricerche dell’aereo della Malesia.