Massimiliano Allegri, la nuova opzione per la panchina del PSG

  • Già immerso nella ricerca del successore di Mauricio Pochettino, il board del Paris Saint-Germain ha messo nel mirino Massimiliano Allegri. L’allenatore italiano resta impegnato con la Juventus fino al 2025.

Il futuro di Mauricio Pochettino passa attraverso l’abbandono della panchina del PSG. Dopo la dura sconfitta contro il Real Madrid nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League, sembra chiaro che il club e l’allenatore si separeranno definitivamente a fine stagione.

Sul suo successore tante speculazioni e poche certezze. Il nome di Zinedine Zidane è il più ripetuto, ma la verità è che il marsigliese è sempre stato più interessato ad aspettare la sua occasione per dirigere la Nazionale francese che a sedersi in panchina al Parco dei Principi.

Dopo Zizou, si sono presentati in alternativa gli italiani Antonio Conte (Tottenham) e Simone Inzaghi (Inter), l’argentino Diego Simeone (Atlético de Madrid) o

l’italo-brasiliano Thiago Motta (Spezia). Massimiliano Allegri si unisce a loro in queste ore. Secondo Tuttosport, i parigini ritengono che per esperienza e spirito il livornese sarebbe un perfetto leader per il nuovo progetto che intendono costruire.

All’inizio, la sua assunzione sembra complicata. Max Allegri mantiene un legame con la Juventus fino a giugno 2015, e in passato ha già saputo rifiutare altre offerte di club potenti come il Real Madrid. Certo, il percorso irregolare che la Vecchia Signora ha descritto ultimamente potrebbe dar luogo a una pausa estiva e al suo successivo approdo nella Città della Luce. E poi c’è la sfida contro il Villarreal di domani sera: una possibile eliminazione dalla UCL sarebbe un risultato finale che potrebbe essere l’ago della bilancia per questa scelta.