E' crisi per l'olio di oliva italianoROMA – I dati della Coldiretti non lasciano scampo al made in Italy. La maggiore associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura italiana e’ convinta che nel 2015 sugli scaffali dei supermercati ci sara’ il 35% in meno di olio di oliva italiano, un calo del 25% per gli agrumi, del 15% per il vino e fino

al 50% per il miele. Anche il raccolto di castagne ha fatto registrare un nuovo minimo storico. La crisi colpisce indirettamente anche la pasta, prodotto italiano per eccellenza. Secondo l’associazione il motivo principale della disastrosa previsione e’ la mancata “lungimiranza di investire sull’agricoltura”, cosa che ha portato l’industria nazionale a dipendere eccessivamente “dall’acquisto di grano duro dall’estero”.