Foto Linee parallele su Marte

MARTE NEWS – L’analisi delle fotografie scattate quest’estate dalla navicella spaziale Mars Reconnaissance Orbiter ha rivelato un enorme sistema di linee parallele insolite e intriganti scolpite nella superficie del Pianeta Rosso. Alcune strutture che, secondo il visto, sono vitali per la nostra ricerca della vita nel sistema solare e per le future missioni robotiche e con equipaggio su Marte. Le immagini mostrano decine di lunghe linee parallele sulla superficie marziana. Le linee indicano la presenza e il movimento del ghiaccio nel terreno arrugginito del nostro vicino cosmico. La presenza di ghiaccio e acqua è essenziale per sostenere la vita come la conosciamo. Quindi queste strutture non sono solo significative dal punto di vista geologico, ma hanno anche importanti implicazioni per l’astrobiologia e la ricerca della vita su altri pianeti, qui e oltre il sistema solare.

Chiave della vita

Secondo la NASA, “mentre i depositi di ghiaccio superficiali sono per lo più limitati agli strati polari di Marte, questi modelli appaiono in altre regioni marziane non polari”. Questo fenomeno si verifica quando il ghiaccio inizia a scorrere verso il basso, come fanno i ghiacciai. Durante questo processo, che può durare migliaia di anni, il ghiaccio trasporta rocce e terreno che scolpiscono letteralmente il terreno, rimodellando la geografia marziana e creando queste formazioni che a prima vista potrebbero sembrare artificiali.

La presenza di queste strutture al di fuori delle regioni polari suggerisce che su Marte si siano verificati cambiamenti climatici significativi, ampliando le aree di accumulo di ghiaccio e, di conseguenza, i possibili luoghi in cui possiamo trovare vita nel sottosuolo, sia in forma fossile che attiva.

Chiave per le missioni future

I dati rappresentano un nuovo contributo alla lunghissima lista di successi del Mars Reconnaissance Orbiter (MRO), uno strumento che si sta rivelando fondamentale nell’esplorazione di Marte. Dotato di una varietà di strumenti avanzati, come la fotocamera HiRISE per acquisire immagini ad alta risoluzione, lo spettrometro CRISM per l’identificazione dei minerali e il radar per la penetrazione nel sottosuolo SHARAD, l’MRO può non solo acquisire immagini dettagliate del suolo ma anche analizzarne le caratteristiche. composizione e cercare acqua sotto la superficie. Come questa immagine di enormi strutture causate dal ghiaccio, tutte queste informazioni sono vitali per comprendere la storia geologica e climatica di Marte, nonché per pianificare missioni scientifiche e stabilire basi per la colonizzazione del Pianeta Rosso.