Protagonista nella home page di Google di oggi, martedì 19 febbraio 2013, di Niccolò Copernico e del doodle animato a lui dedicato, per festeggiare i 540 anni dalla sua nascita, abbiamo già ampliamente parlato sulla notizia dedicata al doodle di oggi dal titolo “Niccolò Copernico: Doodle per il 540° compleanno dell’astronomo“.

Vediamo ora invece, alcune curiosità su Niccolò Copernico. Forse non tutti sanno che Niccolò Copernico venne seppellito per la seconda volta 467 anni dopo la sua morte, nella basilica di Frombork (nel nord della Polonia) dopo una cerimonia solenne presieduta dal Primate arcivescovo Jozef Kowalczyk. Le analisi effettutate sul cranio di Niccolò Copernico per risalire a questa scoperta, ha permesso anche di stabilire che la sua faccia corrispondeva idealmente a quella disegnata nei dipinti d’epoca che lo rappresentano.

Un’altra curiosità su Niccolò Copernico, e che probabilmente nessuno conosce, è che su di lui si è espresso anche il famoso scrittore e drammaturgo italiano, premio Nobel per la letteratura, Luigi Pirandello (1867 – 1936), il quale raccontava che Copernico

ha rovinato l’umanità, irrimediabilmente. Ormai noi tutti ci siamo a poco a poco adattati alla nuova concezione dell’infinita nostra piccolezza, a considerarci anzi men che niente nell’Universo… Storie di vermucci ormai, le nostre“.

A noi invece piace ricordare Niccolò Copernico con la frase del filosofo tedesco di origine ebraica, Hans Jonas (1903 – 1993), che dice: “Da Copernico in poi, non più l’universo, ma solo la terra è la dimora della vita“.

Di seguito un video dove viene raccontata in immagini tutta la vita di Niccolò Copernico con la spiegazione delle sue teorie. Buon compleanno Niccolò Copernico!