Allegri lancia i suoi sentenziando “È una finale, non possiamo sbagliare”. Benitez replica “Conteranno voglia e intensità”. Archiviata la Serie A il 2014 si chiude con Juventus-Napoli, la finalissima della Supercoppa Italiana 2014. Teatro della partita dell’anno sara’ lo stadio Jassim Bin Hamad Stadium (Al-Sadd Stadium) di Doha in Qatar con inizio alle ore 18:30 italiane. Rafa Benitez e’ realista quando dice che la Juve e’ davanti in campionato ma nella partita secca contano voglia di vincere, mentalita’ e intensita’. Non puo’ fare altro che suonare la carica a poche ore dall’inizio della finale: “nella testa abbiamo solo questa partita, rispettiamo gli avversari ma noi conosciamo la nostra forza e vogliamo vincere”. Per il tecnico spagnolo quella di oggi contro la Juve e’ una partita importante soprattutto per il club e per tutti i tifosi ed e’ per questo che si vuole vincere. I bianconeri hanno vinto le ultime due edizione della Supercoppa. Quella dell’11 agosto 2012 venne vinta proprio contro il Napoli, una finale giocata a Pechino in Cina e vinta ai tempi supplementari per 4-2, con la Juve brava a rimontare due volte lo svantaggio e poi grazie alle espulsioni di Pandev e Zuniga trovare i due gol nell’extra time. Partita finita con roventi polemiche e che il Napoli, questa volta, vuole la rivincita per cancellare quell’amarezza.

Juventus Napoli Finale Supercoppa Italiana 2014Anche in casa bianconera le motivazioni sono ben definite: ultima partita dell’anno, terzo obiettivo stagionale dopo la testa della classifica e gli ottavi di Champions

League. Il tecnico Massimiliano Allegri dice: “Non possiamo sbagliare, siamo tornati alla vittoria a Cagliari e cercheremo di chiudere al meglio. In una finale tutto può succedere, abbiamo grande rispetto del Napoli che ha qualità importanti. E’ una squadra che gioca con quattro giocatori offensivi e quando ha spazio mette in risalto le sue qualità”. Allegri spende anche qualche parola sul Carlos Tevez apparso recentemente un po’ stanco: “la Juve non è dipendente da Carlos, abbiamo vinto anche senza di lui e i gol segnati sono ben distribuiti”. La Juventus vuole vincere per chiudere il cerchio aperto con la vittoria dello Scudetto dato in consegna da Antonio Conte. Sulla finale e’ intervenuto anche il portiere e capitano Gigi Buffon, il quale ha fame di trofei anche se e’ consapevole che oggi in Qatar non sara’ affatto semplice: “il Napoli fa parte delle Top Ten d’Europa se c’è da giocare una sfida secca”. In ogni caso Buffon e’ apparso felice ai microfoni e aggiunge che a Doha la Juventus e’ stata accolta con grande entusiasmo: “Non sapevo che ci fosse uno Juve Club anche qui, ci ha fatto sentire speciali e amati”.